Seguici su

Calcio

BUNDESLIGA NEWS &… OLDIES!

Pubblicato

il

 

 

Servus, Freunde!

Torna in testa il Borussia Dortmund che nei minuti di recupero ha ragione del Wolfsburg grazie alla doppietta di Alcacer mentre il Bayern Monaco, colpito a freddo da Höler, non va oltre il pareggio con Lewandowski. Il RB Lipsia passeggia sull’Hertha Berlino: apre Forsberg, poi tripletta di Poulsen e sigillo finale di Haidara. Torna in zona Champions l’Eintracht Francoforte, che regola lo Stoccarda con la doppietta di Kostic e la rete del solito Jovic, superando un Borussia Mönchengladbach che cede le armi nel derby renano contro il Fortuna Düsseldorf: Hennings, Stöger ed ancora Hennings colpiscono i Fohlen nel primo quarto d’ora e la reazione di Zakaria arriva solo nel finale di gara. Il Werder Brema aggancia l’Eurozona superando il Magonza tra le mura amiche: padroni di casa avanti con Rashica e Kruse, Quaison accorcia ma nuovamente Kruse chiude definitivamente la gara. Hoffenheim a valanga su un Leverkusen dal rendimento molto altalenante in questa stagione: Belfodil apre le danze per i Biancoblu ma viene quasi subito ripreso da Volland poi, nella ripresa, il tracollo delle Aspirine che prima si inguaiano da sole con l’autorete di Bender e subiscono il ritorno di Belfodil e Kramaric. In coda importanti successi di Norimberga, che piega l’Augusta con i gol di Ishak, Pereira e Löwen, e Schalke 04 cui basta la marcatura di Serdar per fare bottino pieno sul campo di un Hannover ora solo in fondo alla graduatoria.

 

RISULTATI

Hoffenheim-Bayer Leverkusen 4-1

Borussia Dortmund-Wolfsburg 2-0

Werder Brema-Magonza 3-1

Friburgo-Bayern Monaco 1-1

Fortuna Düsseldorf-Borussia Mönchengladbach 3-1

Norimberga-Augusta 3-0

RB Lipsia-Hertha Berlino 5-0

Hannover 96-Schalke 04 0-1

Eintracht Francoforte-Stoccarda 3-0

 

CLASSIFICA

Borussia Dortmund 63

Bayern Monaco 61

RB Lipsia 52

Eintracht Francoforte 49

Borussia Mönchengladbach 47

Werder Brema, Bayer Leverkusen e Wolfsburg 42

Hoffenheim 41

Hertha Berlino 35

Fortuna Düsseldorf 34

Friburgo 32

Magonza 30

Schalke 04 26

Augusta 25

Stoccarda 20

Norimberga 16

Hannover 96 14

 

Con i guadagni di oggi ad un calciatore bastano poche stagioni a buon livello per non avere più problemi economici. Non era così una volta e poteva accadere persino ad un campione del mondo. È il caso di Fritz Laband, cui la vita ha spesso riservato momenti non facili. Nato a Hindenburg in Oberschlesien (oggi Zabrze, in Polonia), difensore, inizia ad 11 anni nel Reichsbahn SV ed a 13 passa al TuS 09. Nel 1943 indossa la maglia del Preußen Zaborze ma due anni più tardi lui e la sua famiglia diventano Heimatvertriebener (espulsi) e sono costretti a riparare a Wismar, in Germania Est. Qui si accasa allo ZSG Anker con il quale partecipa alla prima edizione dell’Oberliga nel 1949-50 peraltro retrocedendo. Nel 1950 fa parte di una rappresentativa dell’Oberliga (non si può ancora parlare di nazionale DDR, che nascerà ufficialmente nel 1952) che affronta una selezione cecoslovacca e viene notato da un’osservatore dell’Amburgo che lo convince a trasferirsi: resterà per 6 anni con i Rothosen disputando 143 gare. Breve ma intensa la sua carriera con la Mannschaft, iniziata il 25 Aprile 1954 con la vittoria sulla Svizzera, al St. Jakob di Basilea, per 5-3. Herberger lo inserisce nei 22 che andranno a giocarsi il mondiale e lo schiera nelle due gare contro la Turchia e nel quarto di finale contro la Jugoslavia: alla fine avrà giocato solo 4 gare in 63 giorni, senza mai segnare, ma tanto basterà per fregiarsi del titolo iridato. Nel 1956 si trasferisce al Werder Brema per rientrare ad Amburgo, l’anno successivo, a casa del Grün-Weiß 07 con il quale chiuderà la carriera. Divenuto allenatore guida il Buxtehuder SV, la USC Paloma e lo SV Lurup con scarsa fortuna. Si dedica quindi alla ristorazione ma a seguito di difficoltà finanziarie è costretto a svolgere il suo vecchio mestiere di elettricista. Nel 1980 gli viene diagnosticato un tumore alla laringe: si spegne il 3 Gennaio 1982, all’ospedale St. Georg di Amburgo.

Per domande, approfondimenti e curiosità potete venirmi a trovare su FUSSBALL, BITTE! o scrivere a fussballbitte@mail.de.

Friedl25

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv