Seguici su

Calcio

NIGHTLINE – Nainggolan firma col Cagliari, Piatek torna al Genoa. Napoli-Milik finisce in tribunale

Pubblicato

il


Poche ore e sarà finalmente 2021. Dopo 365 giorni a dir poco incredibili, segnati dalla pandemia da Covid-19, ci apprestiamo ad entrare nel nuovo anno colmi di speranza per il tanto atteso ritorno alla normalità. In attesa del conto alla rovescia però, ecco le notizie più importanti della giornata, del calcio italiano ed estero.

MERCATO – Giorno di ufficialità sul fronte mercato. Sono arrivate oggi infatti le conferme del passaggio di Nainggolan al Cagliari e Maehle all’Atalanta, con il ninja che torna a casa con la formula del prestito fino al termine della stagione, mentre l’ex terzino del Genk si accasa alla Dea con un’operazione da circa 10 milioni.

È cominciato inoltre il valzer delle trattative: la Juve pensa a Pellè come rinforzo in attacco, il Torino punta a Lobotka per il centrocampo, mentre il Genoa sembra aver trovato l’accordo per il ritorno di Piatek dall’Herta Berlino.

NAPOLI – MILIK – Sembra ormai insanabile la frattura tra Milik e il Napoli. La situazione tra il club partenopeo e il polacco si è fatta via via più tesa nel corso degli ultimi giorni, e a quanto pare si potrà risolvere solo in tribunale. Un eventuale trasferimento della punta, invece sembra al momento fuori discussione, rimandando ogni trattativa alla scadenza del contratto a fine stagione.

SQUALIFICA CAVANI – El matador punito dalla giustizia sportiva. L’attaccante uruguaiano è stato squalificato per tre turni dalla FA inglese per un post su Instagram che ha evidentemente violato le norme anti-razzismo.

500 PANCHINE DI SIMEONE – Simeone festeggia le 500 panchine alla guida dell’Atletico Madrid: il Cholo prese in mano l’Atletico Madrid nella stagione 2011/12, totalizzando fino ad oggi ben 302 vittorie, 115 pareggi e 83 sconfitte, con una media di 2.04 punti a partita.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv