Seguici su

Calcio

NIGHTLINE – Sergi Barjuan tecnico ad interim del Barcellona, Xavi sempre più vicino. Mega multa per la FIFA sul caso bombolette

Pubblicato

il


BARCELLONA – L’esonero di Ronald Koeman è certamente la notizia della settimana. Oggi però il Barça ha ufficializzato il nome del suo successore: Sergi Barjuan prenderà il posto dell’olandese, ma solo ad interim. Barjuan, 50 anni, è da quest’anno alla guida del Barcellona B, dopo essere stato anche giocatore dei blaugrana dal 1993 al 2002. Una nomina, quella di Barjuan, che aumenta le possibilità di vedere Xavi prossimamente sulla panchina del club di cui è stato bandiera fino al 2015. L’ex centrocampista blaugrana sarebbe pronto a sedersi sulla panchina del Barcellona, una volta giocata la sfida di campionato contro l’Al-Duhail e dunque aver esaurito il suo incarico con la formazione qatariota dell’Al-Sadd.

MULTA DA 120 MILIONI – La FIFA capitola. Il principale organo del calcio sarà costretto a pagare una multa 120 milioni di euro per una intricata e lunga causa che riguarda il brevetto delle bombolette spray utilizzate ormai su tutti i campi da calcio professionistici. I due inventori Fabio Silva e Haine Allemagne hanno vinto la loro causa contro la FIFA che si era indebitamente appropriata dell’idea e, oltre al pagamento di 40 milioni pattuito nel 2014 da Sepp Blatter per il brevetto, i creatori delle bombolette spray riceveranno altri 80 milioni, frutto di una multa da 15 mila euro per ogni match in cui la bomboletta è stata utilizzata dal 2017 ad oggi.

CICLISMO – Sono state ritrovate in Romania le biciclette della Nazionale Italiana di ciclismo su pista. Le bici dei Campioni Olimpici e del Mondo di Inseguimento a squadre erano state trafugate durante il recente Mondiale di Roubaix. Ora, a pochi giorni dallo sfogo di Filippo Ganna, le biciclette sono state ritrovate tutte e 22 in un covo di trafficanti a Vrancea. Un ritrovamento sorprendente che fa certamente piace per il valore affettivo che le biciclette avevano dopo le vittorie a Tokyo e Roubaix.

TENNIS – Giorni importanti nel tennis. Soprattutto italiano, infatti, dopo la qualificazione di Matteo Berrettini, anche Jannik Sinner sta cercando la qualificazione per Nitto ATP Finals, in programma da quest’anno a Torino. Intanto, all’ATP di Vienna, il tennista romano si è dovuto arrendere in tre set al fenomenale Carlos Alcaraz, 18enne spagnolo, predestinato del tennis mondiale, col punteggio di 6-1 6-7 7-6.

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv