Seguici su

Motor Valley

More Than Equal, alla ricerca della prima Campionessa di F1

Pubblicato

il

More Than Equal


Il motorsport al femminile crea sempre interesse intorno a sé. Sono molte le iniziative lanciate dalle federazioni o d gruppi privati per dare il loro sostegno alle giovani ragazze che vogliono competere nelle gare internazionali e ai più alti livelli delle gare motoristiche. C’è anche chi si è già messo alla ricerca della prima donna che arriverà in Formula 1, creando un programma dedicato per sviluppare le abilità di guida, fisiche e non solo.

Traguardi ambiziosi

More Than Equal, è un programma con cui si sono posti l’obiettivo non solo di trovare la prossima ragazza che correrà a tempo pieno in F1, ma anche di formare colei che sarà la prima campionessa donna della categoria. I due fondatori sono David Coulthard e l’imprenditore Karel Komarek, spinti dalla voglia di fare qualcosa di storico nel motorsport, hanno deciso di investire risorse, tempo e soldi in un progetto che potrebbe essere rivoluzionario. A capo del progetto è stata scelta Ali Donnelly come CEO, impegnata nel coordinare e gestire tutte le attività.

Da pochi giorni More Than Equal ha aperto le candidature sul proprio sito. Una parte di esse come spiegato da Motorsport.com sono pubbliche, ovvero le ragazze interessate al progetto potranno direttamente iscriversi registrandosi autonomamente. Chi sceglierà questa opzione avrà poi un colloquio, in un secondo momento in cui le sarà presentata la realtà e inoltre potrà confrontarsi con vari team di lavoro presenti nell’iniziativa.

Alla scoperta di giovani talenti

Altre ragazze invece saranno seguite e scoperte dagli uomini incaricati, all’interno di More Than Equal. I maggiori talenti nel motorsport femminile giovanile saranno reclutati, così da avere a disposizione tutte le migliori tecnologie e i migliori esperti del settore, con il fine di crescere e progredire in ogni minimo dettaglio. Questo grazie anche a Smedley Group, che servirà per raccogliere quante più informazioni possibili sui piloti visionati, per capire chi potrà far parte del progetto.

Una volta scelte le ragazze che faranno parte dell’iniziativa di More Than Equal, allora inizieranno ad essere messe alla prova con test specifici che serviranno poi a definire meglio i programmi che ogni atleta dovrà seguire e non solo come allenamenti sulle vetture, ma anche dl punto di vista fisico e mentale, per trovare l’equilibrio perfetto di una vita dedicata a scrivere la storia del motorsport.

I vertici sono molto motivati a far funzionare l’intero processo, perché la presenza di donne nelle categorie di élite è ancora molto esigua e questo è un dato che ha bisogno senza dubbio di un’accelerata. Il progetto viene inoltre supportato da un’azienda leader nel campo del coaching e come Hintsa Performance, che si occuperà di raccogliere i dati degli allenamenti e delle prestazioni per poi rielaborarli e renderli utili al fine di creare un piano di allenamenti e attività su misura per ogni atleta.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *