La Virtus ritrova il successo in Eurolega! Battuto il Panathinaikos 74-64 Foto Virtus Pallacanestro

La Virtus ritrova il successo in Eurolega! Battuto il Panathinaikos 74-64

Scritto da  Gen 19, 2023

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA – PANATHINAIKOS ATENE 74-64 (18-11; 43-30; 55-51)

Virtus: Cordinier 5, Belinelli n.e., Pajola 0, Bako 11, Jaiteh 8, Lundberg 9, Shengelia 16, Hackett 7, Mickey 1, Weems n.e., Ojeleye 5, Teodosic 12. All. Scariolo

Panathinaikos Atene: Kalaitzakis P. n.e., Wolters 15, Lee 7, Papagiannis  6, Williams 10, Kalaitzakis G. 0, Bacon 7, Chougkaz n.e., Pnoitka 13, Grigonis 3, Gudaitis 2. All. Radonjic

Tiri liberi: VIR 19/22; ATE 12/16

Tiri da 2: VIR 17/35; ATE 14/29

Tiri da 3: VIR 7/19; ATE 8/29

Rimbalzi: VIR 40; ATE 28

Falli: VIR 21;  ATE 21

 Arbitri: Ryzhyk, Difallah, Obrknezevic

Torna al successo la Virtus Segafredo Bologna che batte il Panathinaikos con il punteggio finale di 74-64. Di seguito la cronaca del match.

Quintetto diverso dal solito per coach Scariolo che manda subito in campo Milos Teodosic assieme a Shengelia, Jaiteh, Ojeleye ed Hackett. L’avvio della Segafredo, caratterizzato da qualche palla persa di troppo, è comunque buono tanto che, a metà del quarto, il tabellone segna 12-7 per le Vu Nere. Le difficoltà offensive del Pana, dovute ad una difesa molto aggressiva della Segafredo, permettono alla squadra di coach Scariolo di tentare la prima fuga chiudendo la prima frazione in vantaggio 18-11.

Il secondo quarto si apre con 5 punti in fila di Ismael Bako che regalano alla Segafredo il primo vantaggio in doppia cifra (23-11). La sfida sembra in pieno controllo della Virtus ma, in pochi minuti, la squadra greca piazza un 9-0 di parziale che riporta il Pana a soli cinque punti di distacco. La risposta della Virtus non tarda ad arrivare perchè, grazie alle iniziative di Teodosic, Shengelia ed Ojeleye, le Vu Nere riescono a contenere il rientro dell’avversario. Si va, dunque, negli spogliatoi sul 43-30 per la Segafredo.

Il terzo quarto vede una nuova fiammata del Panathinaikos. La Virtus, in difficoltà rispetto al primo tempo, segna un solo punto nei primi quattro minuti di gioco e l’avversario prova ad approfittarne ricucendo il gap (44-39). Jaiteh, fondamentale in alcune occasioni sotto canestro, riesce a trovare punti importanti che permettono alla Virtus di tornare momentaneamente a più dieci. Pontika nel finale del terzo quarto punisce ogni errore della difesa bianconera tanto che le due squadre vanno all’ultimo break con soli quattro punti di distanza (55-51).

Il black out della Virtus prosegue anche in avvio dell’ultimo periodo. L’attacco fatica a costruire tiri ad alta percentuale mentre in difesa viene dimenticato spesso il pericolo numero uno del Pana: Ponitka. E’ proprio l’ennesima tripla del polacco, infatti, a regalare ai greci il vantaggio. Scariolo capisce che è il momento di rimettere in campo prima Shengelia ed Hackett e, in un secondo momento, anche Teodosic. La tripla di Cordinier, a sei minuti dal termine, riporta ad un possesso pieno di vantaggio la Segafredo che, dopo una fase di sbandamento, ritrova la lucidità vista per buona parte del match. Il finale è tutto bianconero. La Virtus torna a mettere pressione in difesa – il Panathinaikos resta per oltre cinque minuti senza segnare- e con un parziale di 14-0, chiude la pratica. La sfida si chiude con la vittoria delle Vu Nere, 74-64 il risultato finale, che ritrovano il successo dopo i due stop avuti la settimana scorsa. Si tratta di due punti pesanti per la classifica che riavvicinano la formazione di coach Sergio Scariolo alla zona play-off.

Si tratta a tutti gli effetti di una vittoria di squadra ma l’MVP del match è Toko Shengelia, autore di 16 punti, 2 rimbalzi, 7 assist e 3 palloni recuperati. Bene anche Teodosic ed Hackett e buone risposte da Lundberg, in calo nelle precedenti uscite. Prossimo appuntamento in programma domenica pomeriggio sul campo della Happy Casa Brindisi.

 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 20 Gennaio 2023 01:09
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.