HDL Nardò - Tramec Cento HDL Nardò - Tramec Cento Crediti: Benedetto XIV - Tramec Cento - Teknogroup

"Palla A2", 22^ giornata LNP. Scontro al vertice tra Cento e Forlì

Scritto da  Feb 17, 2023

Con la Seconda Fase ormai alle porte, tutti i posizionamenti sono ancora in discussione. La Fortitudo Flats Service deve nuovamente assestarsi dopo la sconfitta di misura di Chieti che nasconde, al netto del risultato, una delle peggiori prestazioni della stagione. Anche Cento è uscita con le ossa rotte dalla trasferta di Nardò, ma questa domenica alla Milwaukee Dinelli Arena nel Big Match contro Forlì avrà la possibilità di recuperare subito il terreno perduto.

Girone verde

L'anticipo di giornata sarà tra due formazioni che vengono da due stati di forma diametralmente differenti. L'Urania Milano, padroni di casa questa domenica al Pala Allianz Cloud, sono reduci da due sconfitte consecutive, al netto però del fatto che queste sono arrivate contro la seconda e terza classificata del girone, il che può essere una attenuante. Il vero dubbio arriva invece dall'ultima prestazione di Giddy Potts, che se in giornata è in grado di dominare il parquet, ma se distratto rischia di non aiutare i suoi in fase offensiva (contro la Vanoli Cremona, lo statunitense ha registrato un brusco 2/7 dall'arco e 0/2 dal campo, di certo non numeri altisonanti per un giocatore delle sue qualità e netto arresto). Se supportato correttamente però da Ebeling e Pullazi potrebbe tornare il Potts formato MVP visto fin qui. Di fronte però ci sarà una squadra completamente ritrovata nel 2023: la Stella Azzurra Roma. A costo di ripetersi, è impossibile non sottolineare settimanalmente il percorso di crescita degli uomini di Coach Bechi, che hanno trovato una continuità inaspettata grazie a Wilson e Giachetti, artefici della rinascita. Si prospetta una sfida alla pari ed equilibrata nonostante i molti punti di differenza in classifica, soprattutto per il periodo e il morale di entrambe.

Scontro salvezza poi tra 2B Control Trapani e Ferraroni Juvi Cremona. Al Pala Auriga va in scena uno dei principali bivi di fine Stagione Regolare, per decretare chi raggiungerà la salvezza diretta e chi dovrà lottare ai Playout. Il punto di svolta di questa sfida potrebbe essere Andrea Renzi, unico Centro di ruolo in campo in quanto Cremona gioca soltanto con Playmaker, ali e guardie, tra i quali figurano sì Allen, Douvier e Nasello, ma l'assenza della fisicità sotto canestro e di un giocatore con abilità da Rim Protector potrebbe farsi sentire. Anche con taglia-fuori in fase offensiva, il 5 dei siciliani darà sicuramente filo da torcere ad una squadra rapida e che sfrutta spesso i contropiedi in velocità come risorsa. L'altra cremonese Vanoli poi raggiungerà Monferrato per una sfida di testa-coda. La Novipiù, attualmente ultima in classifica, necessita di una scossa, che sembra arrivata sul fronte mercato: al netto dell'addio di Lucio Redivo, miglior giocatore in questa prima fase di stagione, accasatosi a Cividale, gli innesti di Kodi Justice dallo Slask Breslaviave Alvise Sarto da Treviso sono sicuramente importanti. Il primo ha infatti un ottimo tiro dalla distanza ed è capace di attaccare sulle uscite dai blocchi, caratteristiche che gli permettono di giocare anche nello spot come terzo. Il secondo invece è una ala classe 2000. Entrambi saranno disponibili da subito per Coach Comazzi: che sia la volta buona per provare a rialzare la testa con una vittoria sorprendente? Chiude infine le gare del weekend del girone verde il Big Match tra Piacenza e Treviglio, due formazioni in alto in classifica. Treviglio con una vittoria potrebbe agganciare Cantù, ferma per un turno di stop, mentre i padroni di casa potrebbero superare Milano e Agrigento, allontanandosi dal blocco delle tre squadre a 20 punti. La sfida nella sfida vedrà scontrarsi Skeens/Mcgusty, il primo dei quali nel 21esimo turno è entrato nel miglior quintetto di giornata, contro Marini/Clark, coppia d'attacco devastante sotto le plance e dai pochi rivali.

Le partite Moncada Energy Agrigento - Reale Mutua Torino e Benacquista Assicurazioni Latina - Kienergia Rieti sono state invece rinviate, entrambe di comune accordo tra le società partecipanti e richiedenti. La prima gara è stata posticipata al prossimo 15 marzo, per la convocazione di Demario Layfield, giocatore della formazione piemontese, con la propria nazionale (Iraq). Anche il derby laziale è stato rimandato al prossimo 30 giugno, per venire incontro alle richieste di Latina viste le assenze di alcuni giocatori, convocati dalle rispettive nazionali

Girone rosso

Mentre sul fronte mercato le parole di Di Pisa su Davis fanno pensare ad un probabile addio dell'americano, sul campo è necessaria una risposta immediata per la Fortitudo. Di nuovo al PalaDozza, questa domenica l'ospite sarà Mantova, una squadra dal rendimento ancor più altalenante rispetto all'avversario felsineo. Dopo le due vittorie consecutive, la sconfitta di Chieti suona come un doloroso passo indietro al ritmo intrapreso, o quanto meno uno stop inaspettato contro quella che era ed è l'ultima in classifica. Il campionato però non permette altri passi falsi: le inseguitrici Rimini e Nardò distano appena due punti, e ora la squadra di Dalmonte deve ritrovarsi per non avere brutte sorprese a fine Stagione Regolare. Di fronte però gli avversari saranno gli Stings degli americani Miles, su cui andrà probabilmente in marcatura Thornton a cui si richiederà uno sforzo difensivo almeno al pari di quello di Rimini, e Ross, che con i suoi 8.1 rimbalzi a partita finora in stagione sarà un pericolo costante, soprattutto a rimbalzo offensivo. L'assenza di un Centro per la Effe è un discorso da affrontare al più presto. Ad aprire le danze nel girone sarà però una sfida cruciale tra due formazioni con ambizioni diverse: Udine ospiterà Ravenna al PalaCarnera. La squadra di Coach Finetti ha proposto un altra brutta figura la scorsa settimana sul terreno di Pistoia, anche se l'attenuante delle assenze di Sherrill e Briscoe resta tutto sommato valida. Resta però il dubbio concreto sulle possibilità di una squadra che ha provato a rivoluzionarsi in inverno, e che ora sta inevitabilmente subendo la difficile gestione delle troppe novità: Monaldi e Gentile sono stati innesti importanti, con nomi altrettanto popolari per la pallacanestro italiana, ma gli addii di Mussini e Boniciolli hanno evidentemente pesato. In una stagione che doveva essere di conferme, sta invece rivelando più dubbi che in partenza: riusciranno Antonutti e compagni a trovare continuità per puntare alla promozione, obiettivo dichiarato? Un passo in più potrebbe essere una vittoria contro Ravenna, ma attenzione alla squadra di Coach Lotesoriere, che, a dispetto della posizione in classifica, gioca con grande coraggio e determinazione, e soprattutto con le ali Bartoli e Petrovic è spesso pericolosa.

Una friulana delude, l'altra sorprende: la UEB Gesteco Cividale sta vivendo indiscutibilmentle a migliore stagione della sua storia e non hanno alcuna intenzione di fermarsi. Se si aggiunge poi l'innesto del colpaccio Lucio Redivo, direttamente da Monferrato, la stagione potrebbe continuare sul tracciato segnato. L'argentino è stato fin qui uno dei migliori giocatori della sua ex squadra, arrivando a collezionare ben 16 punti di media e 4.1 assist a partita: statistiche che, se aggiunte allo stile di gioco di Coach Pillastrini, potrebbe ulteriormente migliorarsi. L'unica incognita resta la capacità di sistemarsi in campo assieme al compagno di reparto Clarke, ma se dovessero trovare un equilibrio fermarli sarà sempre più complicato. Questa settimana Cividale giocherà in trasferta sul campo della Tassi Group Ferrara, e potrà essere un primo Test per Redivo in campo contro un Cleaves II formato MVP, anche se gli emiliani arrivano da 5 sconfitte consecutive e il momento di forma non è dei migliori. Si passa poi al derby pugliese tra San Severo e Nardò, che al contrario vivono un periodo di forma positivo: dopo diverse sconfitte, entrambe sembrano essersi ritrovate. Da un lato Nardò ha in casa probabilmente il miglior giocatore offensivo attualmente del girone, Russ Smith, che definire straripante sarebbe un eufemismo vista la sua capacità di attaccare il canestro, smarcarsi e trovare ogni soluzione per segnare. Anche la Allianz però viene da una ritrovata vittoria, servita molto al morale, in cui Bogliardi e Daniel hanno dimostrato di essere giocatori di alto livello. Riusciranno a ripetere prestazioni così altisonanti, fondamentali per la salvezza?

Salvarsi in A2 però sarà prerogativa di pochi. E lo sa bene la Caffè Mokambo Chieti, che ha battuto a sorpresa la Fortitudo nello scorso turno ed è reduce da due vittorie consecutive, che raggiunge domenica Rimini per confermare le sensazioni positive. La sfida però sarà dall'esito incerto, in quanto i teatini avranno di fronte una delle squadre che segna di più del tabellone, anche grazie a Ogbeide e Johnson: servirà una prova di grande spessore in fase difensiva. La fisicità dei lunghi biancorossi e delle ali grandi come Landi saranno pericolosi in situazione di Pick'n Roll e Pop, e anche il reparto esterni è di rilievo. Dall'ambizione salvezza si passa poi all'ambizione promozione: Pistoia in questo turno raggiunge Chiusi. La capolista, reduce da una straripante vittoria contro Udine, vuole continuare la marcia guidata da Copeland e Wheatle, con un occhio allo scontro diretto tra le due concorrenti rivali. La corazzata toscana è tra le principali pretendenti al titolo: al momento è la seconda squadra che ha segnato più punti in stagione del girone rosso. Di contro, Chiusi è la terzultima. Attenzione però a sottovalutare l'avversario: i chiusini hanno un attaccante come Medford tra le proprie file, di certo non l'ultimo arrivato visti i 18 punti di media. Chiude infine il girone il Big Match di giornata tra Tramec Cento e Unieuro Forlì, in uno scontro diretto che vale molto più dei due punti: la squadra di Antimo Martino potrebbe allungare facendo sprofondare gli avversari, mentre Cento potrebbe riavvicinarsi e mantenere il passo con le capoliste. La sfida nella sfida sarà poi quella tra Marks e Sanford, che daranno vita ad uno degli scontri più vivaci tra guardie possibili in A2. Chi vincerà lo scontro diretto?

Roberto Ligorio

Classe 1998, laureato in Comunicazione a Roma, studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio più grande sogno: raccontare lo sport e viverlo da vicino. Ex cestista, oggi amante del Basket, della fotografia e del cinema.