La Virtus vola a Brindisi sul 2-0, finisce 109 - 95 alla Segafredo Arena Foto Virtus Pallacanestro

La Virtus vola a Brindisi sul 2-0, finisce 109 - 95 alla Segafredo Arena

Scritto da  Mag 15, 2023

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA - HAPPY CASA BRINDISI 109 - 95 (28-21; 25-27; 34-27; 22-20)

 

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 3, Mannion 5, Belinelli 18, Pajola 2, Jaiteh 9, Shengelia 16, Hackett 7, Mickey 17, Camara n.e, Ojeleye 7, Teodosic 17, Abass 8. All: Scariolo S.

Happy Casa Brindisi: Burnell 7, Reed 12, Bowman 16, Harrison 21, Malaventura n.e, Lamb 5, Mascolo 3, Bocevski n.e, Mezzanotte 8, Riismaa 5, Bayehe 6, Perkins 12. All: Vitucci F.  

 

 

Tiri liberi: VIR 31/37 ; BRI 13/18

Tiri da due: VIR 18/32 ; BRI 17/42 

Tiri da tre:  VIR 14/28 ; BRI 16/36

Rimbalzi: VIR 41 ; BRI 33

Falli: VIR 20 ;  BRI 29

 

Arbitri: Rossi, Martolini, Quarta 

 

Quintetti iniziali: 

Virtus: Hackett, Belinelli, Cordinier, Shengelia, Jaiteh 

Brindisi: Mascolo, Reed, Lamb, Burnell, Perkins 

Gara non semplice alla Virtus Segafredo Arena, alta intensità e tanti punti per entrambe le compagini, le Vu Nere tengono il controllo lungo il corso del match e si portano in vantaggio per 2-0 nella serie. Vittoria per 109-95. 

La Virtus parte fortissimo su entrambi i lati del campo, l’ottima circolazione di palla e la grande pressione difensiva fruttano un parziale iniziale di 11-2 nei primi 3’ di gioco. Brindisi rialza la china grazie a due triple in fila di Marcquisse Reed, sfruttando qualche giro a vuoto dei bianconeri i pugliesi risalgono fino al -2. Gli animi si scaldano sul parquet, alta intensità che porta a qualche battibecco tra Reed e Hackett i quali vengono sanzionati con l’antisportivo, inizia la girandola di cambi per entrambi i coach e il risultato si blocca sul 19-17 a 3’ dalla fine del quarto. Prende per mano la squadra Teodosic guidando il mini allungo con 5 punti personali, 28-21 dopo i primi 10’ di gioco. 

Vu Nere che rientrano in campo con intenzioni di controllo, alla tripla di Teodosic in apertura di quarto Brindisi risponde con un parziale di 0-5 al quale, sempre il mago serbo, in uscita dal timeout di coach Scariolo risponde con un’altra conclusione dai 6,75, dopo tre minuti il tabellone recita 38-32 per i bianconeri. La gara si sposta fuori dall’arco dei tre punti ad Harrison e Mezzanotte risponde Mannion, i pugliesi rimangono sempre a contatto arrivando anche sul -1 che costringe Scariolo a richiamare i suoi in panchina. Perkins porta al primo vantaggio i suoi, Cordinier non ci sta e chiude con la bimane al ferro una delle sue penetrazioni lampo, 2+1 con il terzo fallo di Reed. Il primo tempo si chiude sul 53-48, gara apertissima all’intervallo.   

 

Capitan Belinelli rientra caldo dagli spogliatoi realizzando tre triple in fila più il libero aggiuntivo, parziale di 10-0 nel primo minuto del quarto, timeout Vitucci sul 63-48. Vu Nere in totale controllo con un’altra delle realizzazioni firmate Belinelli, parziale di 18-0 chiuso dalle risposte di Mezzanotte e Lamb che danno fiato agli ospiti. Shengelia e compagni lottano su tutti i palloni, senza trovare la via per lo strappo finale, lo stesso georgiano sale di giri e realizza un 2+1 fondamentale quando mancano 4’ sul cronometro del terzo quarto, 76-62. Bowman si carica la squadra sulle spalle ma nel momento del bisogno Ojeleye riporta i suoi sul +11, ancora una volta dai 6,75, il terzo quarto scade sul 87-75. 

Bowman apre l’ultima frazione con cinque punti in fila che obbligano Scariolo al timeout, 87-80. Si scalda Abass che risponde con due triple in fila ma è una sfida aperta alla quale Bowman e Mascolo rispondono con la stessa moneta, coach Vitucci protesta platealmente per una presunta infrazione di campo, foga eccessiva per l’allenatore ospite che viene espulso. Nel finale calano le percentuali degli ospiti, il finale di partita è una passerella Virtus che si impone 109-95, gara 3 in programma questo Venerdi a Brindisi, obiettivo archiviare la serie.   

Ultima modifica il Martedì, 16 Maggio 2023 19:52