Virtus ai limiti della perfezione, schiacciata Varese 115-84!! Foto Virtus Pallacanestro

Virtus ai limiti della perfezione, schiacciata Varese 115-84!!

Scritto da  Ott 08, 2023

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – OPENJOBMETIS VARESE 115 - 84 (33-22, 25-17; 23-28, 34-17)

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 11,Lundberg 11, Belinelli 23, Pajola 16, Dobric 10, Mascolo 2, Cacok 3, Hackett 2, Mickey 16, Polonara 10, Dunston 9, Abass 2. All: L. Banchi  

Openjobmetis Varese: Shaid 13, Cauley-Stein 6, Ulaneo 2, Woldentessae 4, Moretti 13, Librizzi, Virginio 3, Hanlan 22, Mcdermott 12, Brown 9. All: T. Bialaszewski  

Tiri liberi: VIR 17/19; VAR 10/12

Tiri da due: VIR 30/54; VAR 13/35

Tiri da tre: VIR 12/31; VAR 16/39

Rimbalzi: VIR 50; VAR 36

Falli: VIR 14; VAR 20 

Arbitri: Shain, Perciavalle, Catani 

 

Seconda giornata della UnipolSai Serie A, al Paladozza la Virtus Segafredo Bologna ospita una rivale storica come Varese, reduce dalla vittoria all’esordio contro Pistoia. Per i bianconeri in settimana la sconfitta all’esordio stagionale in Eurolega rimediata contro lo Zalgiris Kaunas. La gara odierna per le Vu Nere rappresenta subito un occasione in ottica sfida a due con Milano, vista la sconfitta dei meneghini a Napoli per 77-68.

 La cronaca 

Quintetti iniziali: 

Virtus: Hackett, Cordinier, Dobric, Polonara, Cacok 

Varese: Moretti, Hanlan, Mc Dermott, Brown, Cauley-Stein 

Avvio di gara a ritmi sostenuti da entrambi i lati del campo, poca qualità e costruzione che danno spazio a possessi veloci e transizioni da entrambi i lati del campo, a 5’ dal via risultato sul 12-13 per gli ospiti. Gli ingressi dalla panchina di Belinelli e Dunston fruttano un parziale di 9-0 che obbliga Bialaszewski al timeout. Sale in cattedra anche Lundberg che risponde all’attacco dai 6,75 di Varese segnando 7 punti in 3 minuti, il primo quarto si chiude così sul 33-22. 

Vu Nere che tentano la fuga in avvio di secondo quarto con le conclusioni da tre di Belinelli e Pajola, alle quali gli ospiti rispondono tentando di rimanere in scia, ma il divario si apre sul 49-31 dei bianconeri attenti in difesa e rimbalzo. I ragazzi di coach Banchi giocando con l’intensità di squadra che non vuole concedere niente agli avversari, trovando nella collettività e il sacrificio le chiavi per chiudere il primo tempo sul 58-39. 

 

Dunston e compagni tengono alta l’intensità offensiva, non appena scende l’attenzione difensiva però Varese prova a riavvicinarsi con le conclusioni dalla distanza di Hanlan e le transizioni rapide portandosi sul -14. Mantenendo sempre il vantaggio ampiamente sopra i 10 punti la Virtus tiene il polso del match, tenuto a galla dalle prodezze del 21 biancorosso, all’ultima frazione si arriva sul punteggio di 81-67. 

Belinelli apre il quarto con una delle sue triple in uscita dai blocchi, l’attacco bianconero poi si ferma e Varese con un parziale di 0-6 si rifà sotto sul -12, Banchi non ci pensa e ferma l’inerzia con un timeout, in uscita è proprio il capitano a ricacciare indietro gli ospiti dai 6,75. Moretti risponde ma il Beli rilancia con un 3+1 che vale il 97-79. Nel finale le Vu Nere dilagano ulteriormente aumentando la forbice del risultato, vittoria d’intensità e voglia che arriva con il risultato di 115-84.