Tanti Auguri Achille! Il regalo più bello sta per arrivare Foto Virtus Pallacanestro

Tanti Auguri Achille! Il regalo più bello sta per arrivare

Scritto da  Nov 23, 2023

Achille Polonara nasceva esattamente 32 anni fa, ad Ancona, dove muove i primi passi con la palla in mano, dai 15 anni in poi inizia il suo girovagare tra Italia ed Europa dove diventa sempre più protagonista e a livelli sempre più alti. Dopo tanto girare il 6 luglio atterra a Bologna, la Virtus lo cerca ormai da due stagioni e alla fine gli astri si allineano, dopo poche partite però arriva una notizia di quelle che non vorresti mai sentire, non per il basket ne’ per la vita da professionista, ma semplicemente da padre: neoplasia testicolare. Senza mai aver avuto sintomi è con una scoperta fortuita, avvenuta grazie alle analisi dell’antidoping. Achille viene a saperlo poco prima della gara contro Varese, in quella partita però decide comunque di scendere in campo senza dire nulla ai compagni, l’annuncio arriverà poco dopo la vittoria contro la sua ex squadra, quando l’intervento è già programmato. Martedì 10 ottobre l’intervento ha esito positivo e tutta la pallacanestro italiana, ma non solo, fa sentire la sua vicinanza al nazionale azzurro con messaggi d’affetto che arrivano da ogni palazzo d’Italia. 

La ripartenza 

Il 21 ottobre la Virtus comunica un ciclo di terapie di quattro settimane, un azione preventiva che allunga i tempi di recupero ma è fondamentale per abbattere le possibilità di ritorno di quell’ospite indesiderato. Il 3 novembre arrivano, tramite i canali social della Virtus Segafredo, le immagini più belle, Achille è tornato in palestra, allenamenti individuali certo ma finalmente il ragazzo anconetano ha riportato sul parquet il suo sorriso e la sua carica. 

Rientro in vista 

Oggi un’altra bella notizia nel percorso dell’azzurro, dopo il periodo di allenamenti individuali è terminato il ciclo di cure e dalla prossima settimana potrà finalmente tornare in gruppo. Per ritrovare la giusta condizione fisica e atletica ci vorrà ancora del tempo, ma la tabella di marcia delineata inizialmente continua ad essere rispettata e quel metà dicembre per il rientro definitivo sembra sempre più realtà (Corriere di Bologna). Certamente da inizio ottobre in poi il campo è passato ampiamente in secondo piano, ma il fatto di poterci tornare è la conseguenza del fatto che quella brutta priorità è stata sconfitta e si può tornare alle battaglie sportive, quelle che regalano emozioni e sensazioni solamente positive qui si, che sia vittoria o sconfitta. 

Tanti Auguri Achille, a presto in campo!