Lucia Redaelli, talento bolognese Lucia Redaelli, talento bolognese Michele Morselli

La Rari Nantes non sbaglia e fa due su due: Sori Pool Beach battuto 11-5

Scritto da  Gen 23, 2024

E due: non è ancora entrata nel vocabolario della Rari Nantes Bologna la parola “sconfitta”. Con una bella prestazione le ragazze di Posterivo trovano altri 3 punti contro la neopromossa Sori Pool Beach regalando al proprio pubblico la prima gioia stagionale tra le mura amiche dello Sterlino. Tra tutte le bolognesi si distinguono le triplette di Marchetti e Perna, ma è stata splendida anche la prova di un’attentissima Galbani, numero 1 bolognese insuperabile a lungo per Sori.

Il primo quarto è all’insegna dell’equilibrio: Capurro sblocca le liguri, ma la risposta delle bolognesi non tarda ad arrivare e Lepore su rigore va a mettere a segno la prima rete rossoblù. Spinge al massimo sull’acceleratore Sori, che con Gallettini e con una preghiera che si spegne all’incrocio dei pali di Zerbone è rapido nel portarsi sull’1-3, ma le bolognesi riescono ad impattare con Marchetti e Toselli, bravissima nell’assorbire al volo il pallone da posizione defilata e spedire alle spalle della brava Oberti il 3-3. Torna ancora in vantaggio la squadra di Congiu, ma Bologna ha ormai capito come bucare la difesa ospite e grazie a Mazzia ed alle potenti conclusioni di Marchetti si presenta all’ultima sirena sull’8-5.
Per Sori ci sarebbe ancora il tempo per una rimonta, ma per la Rari sale in cattedra un’attentissima Galbani che, con personalità, va a spegnere la luce in attacco per le ospiti, frapponendosi tra palla e porta in diverse occasioni insidiose e contribuendo con carattere a portare altri 3 punti nella saccoccia della Rari.

A differenza dello scontro con il Padova 2001, dove la seconda metà di partita aveva sorriso alle venete, la Rari Nantes ha mostrato la giusta concentrazione per tutti e quattro i tempi, studiando minuziosamente le avversarie nella prima metà di gara ed andando a punire ogni sbavatura di Zerbone e compagne. Gran serata offensiva di una straripante Marchetti, brava nel dar prova di tutte le proprie capacità balistiche, e da sottolineare la tripletta di Perna, che con due rigori a segno ed una rete nel finale di partita ha dato prova di avere il sangue particolarmente freddo e soprattutto di aver perfettamente assimilato il ruolo di leader della squadra.

Dopo la convincente prestazione di sabato, la Rari Nantes non ha ancora intenzione di cedere il passo in classifica: arriverà quindi il primo scontro diretto per la vetta della stagione, quello con la RN Orobica, squadra che milita in serie A2 da soli 2 anni ma che è stata capace, col mercato estivo, di rinforzarsi parecchio. È arrivata infatti tra le file del Treviglio Gaia Apilongo, forte centroboa proveniente direttamente dalla serie A1, vecchia conoscenza della Rari (ex NC Milano e Rapallo) e incubo per le difese avversarie ai 2 metri. Proprio sulla difesa, particolarmente funzionante nell’ultima uscita contro Sori, la squadra rossoblù dovrà costruire la partita, cercando di contenere il centro avversario e sfruttando la propria abilità in ripartenza.
L’Orobica ha infatti battuto all’esordio la Waterpolo Milano Metanopoli raddoppiando il bottino battendo in trasferta l’Aquatica Torino, meritandosi, insieme a Bologna e Brescia, il primo posto nel Girone Nord: sarà una partita importante per Perna e compagne, che non hanno la minima intenzione di perdere l’ottimo ritmo messo in campo in queste prime due giornate.

Il tabellino:

RARI NANTES BOLOGNA 11 – 5 SORI POOL BEACH

Rari Nantes Bologna: Galbani, Toselli 1, Perna 3, Gnassi, Mazzia 1, Totolici, Morselli, Lepore 2, Lelli, Redaelli, Marchetti 3, Toth 1, Guidoreni. All. Posterivo.

Sori Pool Beach: Oberti, Gallettini 2, Zerbone 1, Barbieri, Bartoli, Capurro 1, C. Congiu, Puleo 1, Cocchiere, Perazzoli, Armenante, Deserti, Serra. All. B. Congiu.

Arbitro: Boccarusso.

Note: parziali 3-3, 2-1, 3-1, 3-0.