San Marino Academy-Bologna 0-2: le rossoblù vincono il primo match di Serie B Profilo Instagram Bologna Femminile

San Marino Academy-Bologna 0-2: le rossoblù vincono il primo match di Serie B

Scritto da  Set 17, 2023

Debutto in Serie B per il Bologna neopromosso: nella prima giornata di questa nuova stagione 2023/24, le ragazze di Simone Bragantini incontrano la San Marino Academy al centro sportivo di Acquaviva, casa delle titane. Le rossoblù, rivoluzionate dall'arrivo di undici nuove giocatrici durante il calciomercato estivo, mirano ad una buona prestazione dopo l'eliminazione in Coppa Italia.

Mister Bragantini sceglie un 4-3-3: Lucia Sassi torna a proteggere la porta, poi Raggi, Giovagnoli, Ripamonti e Zanetti sulla linea difensiva, Da Canal, Barbaresi e Gradisek in mezzo al campo, Kustrin, Gelmetti (quest'oggi capitana) e Colombo trio d'attacco.
Anche le titane di Massimo Ricci scendono in campo con un 4-3-3 (Limardi; Ladu, Gardel, Manzetti, Montalti; Bertolotti, Brambilla, Giuliani; Menin, Barbieri, Tamburini).
Alice Gagliardi di San Benedetto del Tronto direttrice di gara. 

Primo tempo 

Alle 15 si parte. Sono proprio le rossoblù, quest'oggi in maglia bianca, a toccare il primo pallone e a spingersi in avanti, ma è il San Marino a guadagnare il primo corner del match dopo un minuto e mezzo di gioco. In questo avvio di partita sono le ragazze in rosso a rendersi maggiormente pericolose, guadagnando quattro calci d'angolo e impegnando Lucia Sassi in un paio di occasioni. Al 9', poi, il San Marino ha la prima vera occasione della partita, con l'estremo difensore rossoblù a impedire il gol del vantaggio grazie a un bellissimo riflesso con cui riesce a deviare oltre la traversa un potente tiro dalla distanza. L'Academy è partita forte, nel primo quarto d'ora di gioco il Bologna ci prova ma fatica di più: al 19' il San Marino segna anche, ma il pallonetto di Raffaella Barbieri viene annullato per fuorigioco. A questo punto il Bologna prova a reagire, con Kustrin che si rende pericolosa nell'area difesa da Limardi. Intorno alla mezzora di gioco le ragazze di Bragantini giocano meglio e hanno anche un paio di occasioni interessanti per segnare. Poco prima dell'intervallo, poi, le ospiti vanno vicinissimo al gol del vantaggio, con il tiro della numero 11 Gelmetti che colpisce in pieno la traversa; nell'azione successiva anche Kustrin ci prova, con Limardi a dire di no all'attaccante slovena. In questo finale il Bologna però si accende e al 44' Gradisek porta le rossoblù in vantaggio con un colpo di testa su traversone di Raggi. La prima frazione di gioco si conclude quindi con la squadra ospite in vantaggio 1-0.

Secondo tempo

La ripresa si apre con il primo cambio del match: Bragantini toglie l'ammonita Barbaresi e inserisce Antolini. Il Bologna prova subito a ripartire positivamente, pressando l'Academy nella propria metà campo. E infatti al 53' arriva il raddoppio delle felsinee: la numero 9 Colombo approfitta di una respinta corta dell'estremo difensore del San Marino e segna così il gol del 2-0. Qualche minuto dopo ecco il secondo cambio rossoblù: dentro De Biase, fuori Kustrin. Adesso il ritmo di gioco cala e il Bologna prova a difendere il risultato, ma l'Academy si avvicina al gol ancora una volta: un tiro delle padrone di casa viene deviato sulla linea da Antolini, che si trova sulla traiettoria e salva così il doppio vantaggio della squadra rossoblù. A dieci minuti dalla fine terzo cambio per il Bologna, con Arcamone che entra a sostituire Raggi. Poco dopo, poi, Bragantini getta nella mischia anche D'Avino, che entra al posto dell'autrice del primo gol Gradisek. Si gioca fino al 94', poi Gagliardi manda tutti sotto la doccia.
 
Il Bologna batte dunque San Marino 2-0 e comincia il campionato nel migliore dei modi: un gol per tempo (Gradisek nella prima frazione di gioco e Colombo nella ripresa) regalano alle felsinee la vittoria nella gara inaugurale di questa stagione di Serie B. Domenica prossima, 1 ottobre, le nostre ragazze affronteranno in casa la Res Roma VIII.
Martina Mugnaini

Classe 1997, dottoressa magistrale in Giornalismo e media digitali all'Unibo. Ginnastica era la mia materia preferita. Mi sono appassionata al giornalismo sportivo guardando le partite in TV e ho deciso di far parte di questo mondo.