Kristiansen e la squadra Kristiansen e la squadra Bologna Fc 1909

Il possibile "11" rossoblù per l'ottavo risultato utile consecutivo

Scritto da  Ott 22, 2023

La notizia buona è che Victor Kristiansen ci sarà per Bologna-Frosinone. La notizia meno buona è che partirà dalla panchina, per farlo acclimatare, senza sforzi, al ritmo partita.

Thiago stravede per il danese:"Se dovessi decidere di farlo giocare lo farà. Quando è arrivato non era in condizione e ha stretto i denti. Victor è così". E in quel "così" c'è tutta la stima del mister verso il giocatore, che è un combattente nonostante la sua giovanissima età.
E le ultime due settimane narrano che Victor sembrava che potesse avere un periodo più lungo di recupero rispetto a Posch, ma il giocatore ex Leicester ha lavorato sodo per recuperare il suo posto in campo e la sua maglia da titolare e oggi comunque si accomoderà in panchina, sapendo di poter entrare a gara in corso.
 

La Difesa

Al suo posto ci sarà il "sergente" Charalampos Lykogiannis, che da due gare, in campo, sta giocando senza far rimpiangere i giocatori di ruolo,  di cui uno, come sopra detto, andrà in panchina e l'altro sarà spostato al centro, per ovviare all'assenza di Lucumi (che ritroverà il campo non prima di novembre).
Di fianco al già citato Riccardo Calafiori ci sarà il "comandante" Sam Beukema, che dirigerà le operazioni davanti alla porta di Lukasz Skorupski, mentre sulla fascia destra, in attesa che ritorni Stefan Posch, ci sarà tutta l'esperienza di Lorenzo De SIlvestri, che inanella l'ennesima partita da titolare.
 

A Centrocampo

 
La tradizione del centrocampo, in una squadra che ha collezionato 7 risultati positivi consecutivi, vuole che venga riproposta la diga rossocrociata, con Remo Freuler e Michel Aebischer, che condividono in tedesco i momenti topici del match per guidare la squadra verso traguardi importanti e insperati.
 

In Attacco

 
Detto che Lewis Ferguson Thiago Motta non lo leverebbe mai dallo starting eleven neanche sotto tortura, così come Joshua Zirkzee (soprattutto il Joshua Zirkzee di questi tempi), la fascia destra dovrebbe essere ad appannaggio del nazionale Riccardo Orsolini, mentre l'unico ballottaggio previsto è quello della fascia sinistra fra Alexis Saelemaeker e Dan Ndoye. E se pensate che a rimanere in panchina sarà Jesper Karlsson (due gol e un assist contro la Moldavia), questo la dice lunga sulla qualità dell'organico che gestisce Thiago Motta.
 
La terna arbitrale sarà diretta da Doveri, con l'auspicio di non dovere recriminare, al termine del match, per quanto sviluppato in campo dalle "giacchette nere".
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"