Joey Saputo Joey Saputo Bologna Fc 1909

Stadio - Saputo:"Nessuna intenzione di lasciare il club"

Scritto da  Nov 11, 2023

All'inizio della sua decima stagione al comando della nave rossoblù, Joey Saputo si racconta a Forbes Italia (edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle), tracciando le macro linee della sua esperienza italiana alla guida del Bologna Fc 1909.

L'ingresso nel 2014

Attualmente il Presidente Saputo controlla, tramite una società di partecipazione privata, il sodalizio rossoblù al 99,9% ("Era mia intenzione entrare con una partecipazione di minoranza in un club europeo perchè ero interessato a sviluppare sinergie che sviluppassero il livello tecnico della mia squadra canadese. Poi, le difficoltà finanziarie della della nuova gestione mi hanno spinto a ricoprire il ruolo di azionista di maggioranza"), un società, quella del Bologna Fc 1909, che ha un parco giocatori valutato oltre 166 milioni di euro (valore odierno riportato da Transfermarkt) e ridotto, esercizio dopo esercizio, le perdite di bilancio ( nell'ultimo esercizio le perdite dichiarate sono state di 16 milioni, già ripianate dalla Società). Ma il Presidente sulla sostenibilità finanziaria ha un'idea ben precisa ("ritengo sia molto difficile conseguirla a causa dell'alta competitività del calcio italiano ed europeo in generale, a meno che non imponiamo regole condivise che costringano tutti a rispettare specifici parametri di spesa").
 

L'oggi sotto le due torri

Da qualche mese Saputo ha dato maggiore impulso alla sua presenza sotto le due torri (stando così vicino a due dei suoi quattro figli, Jesse e Luca, che oggi vivono a Bologna) e questa vicinanza ha dato un forte impulso alle cose rossoblù: al mattino arriva a Casteldebole fra i primi, poi vive la vita del Centro Tecnico, esercitandosi in palestra e facendo colazione e pranzando con i giocatori, mentre sviluppa il business tutto intorno alla squadra, gestendo il patrimonio di risorse umane che la società esprime, valorizzando i rapporti con gli sponsor, motivando i più stretti collaboratori. E la società beneficia di questa sua presenza, partendo proprio dalla classifica che vede il Bologna in zona Europa.
Infine Saputo non esclude che il Club rossoblù possa allargare la sua compagine societaria ("se nel tempo gli imprenditori avanzano proposte serie per entrare nell'Azienda  insieme a me, con un visione compatibile alla mia, la prenderò sicuramente in considerazione con l'obiettivo di aumentare il potenziale del Bologna"), ma nonostante questa apertura a soci terzi ha chiarito con fermezza che "non c'è assolutamente l'intenzione di lasciare il club". Perchè il meglio deve ancora venire e Joey lo sa.
 
(Fonte G. Burreddu, Stadio)
Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"