Simone Negri Simone Negri Bologna FC

Bologna Under 18: la carica dei 2007

Scritto da  Feb 07, 2024

Il ritorno alla vittoria dell’Under 18 di Della Rocca nell’ultima giornata di campionato ha generato quell’ovvio entusiasmo per un successo che in casa rossoblù mancava da più di due mesi, più precisamente dallo 0-3 rifilato al Verona nella decima giornata di campionato, partita giocatasi il 28 novembre scorso. Con i tre punti guadagnati questo lunedì pomeriggio in casa del Torino i giovani felsinei rimangono comunque in undicesima posizione, ma toccando quota 24 punti riescono a staccare proprio i granata, un gradino sotto, di 6 lunghezze, attaccandosi invece al gruppone di squadre in lotta per un posto nei playoff. Una boccata d’aria fresca per il Bologna, dal momento che nelle ultime gare contro Empoli, Atalanta, Roma e Parma erano arrivate quattro amare sconfitte, in parte dovute anche alle numerose assenze per infortunio della squadra emiliana: «Sono orgoglioso dei miei ragazzi perché siamo in un momento con tantissimi infortunati e nonostante questo oggi la squadra ha fatto una grandissima prestazione» aveva detto il mister ai microfoni di BFC week proprio dopo la partita contro i giallorossi. Nonostante l’infermeria piena però, giunti all’inizio del girone di ritorno lo storico rossoblù è abbastanza bilanciato: dopo 17 partite sono 7 le vittorie, così come le sconfitte, mentre 3 i pareggi, con un totale di 32 gol segnati e 27 subiti. Equilibrati anche i numeri che riguardano i match disputati dentro e fuori le mura amiche, dal momento che i numeri di vittorie e di sconfitte sono identici per entrambi i valori, con 3 vittorie e 3 sconfitte in casa e 4 vittorie e 4 sconfitte fuori casa. 

In tutto questo poi bisogna riconoscere un grande merito a questa squadra, capace di sopperire ai tanti infortuni con una soluzione che le ha permesso di crescere e anche di tornare alla vittoria proprio nell’ultima giornata di campionato: la presenza massiccia di tanti sotto età tra i giocatori a disposizione, in particolare dei classe 2007 arruolabili ogni weekend dall’Under 17.

I 2007 in soccorso

Per spiegare al meglio questo concetto dei sotto età non si può non prendere in esame l’ultima partita contro i granata, emblematica in questo senso: contro il Torino infatti, nonostante siano stati i due 2006 Michael Maltoni e il bomber Nicolò Tordiglione a decidere l’incontro (oltre ad un autogol della squadra di casa), tra titolari e subentranti i classe 2007 scesi in campo per aiutare la formazione di Della Rocca sono davvero tantissimi. Vedi ad esempio l’ala destra Simone Negri, titolarissimo dell’Under 17 di Denis Biavati con la quale ha segnato 3 gol in 14 partite che anche questo lunedì è stato schierato dall’inizio con l’Under 18. Lo stesso Negri poi durante la partita è stato sostituito da un altro 2007, il terzino polacco Natan Cichy, anche lui come Simone nel giro della propria nazionale e pedina portante dell’Under 17 rossoblù. Per non parlare poi dei portieri Happonen e Pessina, entrambi già esperti della categoria, tanto che il secondo dei due ha giocato tutti i 90 minuti contro il Toro e potrebbe anche disputare altre gare in Under 18 vista l’espulsione che ha rimediato con la Primavera nell’ultima sfida contro l’Inter. E ancora la punta centrale Francesco Castaldo, capocannoniere dell’Under 17 di Biavati con 8 gol che l’altro ieri è subentrato ad un altro capocannoniere, questa volta dell’intero girone unico: Nicolò Tordiglione. Si aggiungono a questa lista infinita altri due 2007 subentrati sempre contro i granata: l’esterno Gabriele Mazzetti (4 gol in 14 presenze con l’Under 17) e il centrocampista Alessandro Zonta (2 gol in 13 presenze con l’Under 17), arrivato in estate dal Vicenza insieme all’attaccante della Primavera Federico Tonin.

Infine, qualche partita fa ha esordito con l’Under 18 anche il difensore centrale greco Theodoros Tsioungaris, giocatore mancino sempre classe 2007 molto prestante dal punto di vista fisico che è arrivato in Emilia nel mercato di gennaio del 2022.

 

Sono questi quindi i nomi dei tanti ragazzi dell’Under 17 che hanno sfruttato il proprio turno di riposo di questa settimana per aiutare i compagni dell’Under 18 e farli tornare alla vittoria. Anche se l’auspicio di Della Rocca è sempre quello di avere tutti i suoi 2006 a disposizione, poter contare su certi calciatori dalle categorie inferiori con queste qualità di certo non dovrebbe dispiacergli.