Thiago Motta Thiago Motta Fonte: Bologna FC

Thiago Motta: « È un peccato poter schierare solo undici ragazzi»

Scritto da  Feb 12, 2024

Altro poker per il Bologna di Thiago Motta. Ma stavolta, a differenza della gara con il Sassuolo, un successo meritatissimo. L’allenatore, nel post-partita, si è lasciato andare alla soddisfazione: «È arrivata una vittoria meritatissima che fa bene a tutti. Bellissima anche l’atmosfera che si respirava allo stadio».

Tante soddisfazioni

In uno dei pomeriggi più belli del campionato rossoblù ci sono state tante sliding-doors di grande impatto. L’abbraccio tra Motta e Saputo, con il coro per il presidente in sottofondo, per esempio. Il mister, dal canto suo, sorride ma mantiene il solito aplomb, soprattutto quando gli fanno i complimenti: «Io ho lo zero virgola zero zero zero uno per cento di merito su quello che di buono fanno i miei giocatori in campo. È tutto merito loro, di come si allenano, di di come affrontano le partite, di come si aiutano in campo.» E sulla costruzione dal basso: «Sì, quella responsabilità è mia. Sono io che chiedo per primo a Lukasz e poi a tutti gli altri di uscire dalla nostra area palla a terra: lo faccio perché ritengo che ci  possa dare più vantaggi rispetto ai lanci lunghi. Quando la cosa non riesce al meglio è sbagliato andare a cercare chi ha commesso l’errore: è un problema di posizionamento collettivo.» 

Sul presidente

Nessun indice puntato, il gruppo resta coeso. Soprattutto se si pensa a che bellissima giornata di calcio è stata. Con il Dall’Ara che ha dedicato una standing ovation a Orsolini e un meraviglioso “Portaci in Europa a Saputo”. Motta a tal proposito ha commentato: «Ho ascoltato il coro per Saputo e sono molto contento perché il presidente se lo merita. Lui dimostra sempre grande rispetto per tutte le persone che lavorano nel club e quel coro è un giusto riconoscimento.»

Ancora sul gruppo

«Quando li vedo in allenamento penso che sia un peccato poterne schierare solo undici dall’inizio e poterne far entrare solo cinque dalla panchina.» E sulla delusione mostrata da Zirkzee al momento della sostituzione: «Joshua non è mai contento di uscire, ma sta facendo un campionato fantastico.» Bisognerà ancora attendere per vedere Karlsson, invece: «Ho assoluto rispetto dei nostri tifosi e sono molto contento che siano attenti a tutti i miei giocatori. Ma è mia responsabilità scegliere chi merita di più.»

Fonte: Massimo Vitali - Il Resto del Carlino

Ultima modifica il Lunedì, 12 Febbraio 2024 07:36