Iron Dames a Daytona dove hanno ottenuto il primo risultato stagionale con il sesto posto finale Iron Dames a Daytona dove hanno ottenuto il primo risultato stagionale con il sesto posto finale Iron Dames

Le Iron Dames ampliano il progetto

Scritto da  Feb 08, 2024

Le dame di ferro si preparano ad una nuova stagione da protagoniste. Molti campionati in calendario e alcune new entry, oltre a nuove avventure che si estendono fino allo sterrato.

Dalle macchine ai cavalli

Ai suoi albori il progetto era totalmente incentrato sulle categorie endurance e GT. Oggi dopo cinque anni, dove poco a poco i confini si sono allargati raggiungendo nuove realtà. Prima si è aggiunto il programma go kart, nel quale hanno dato la possibilità a Natalia Granada di vestire la tuta color magenta e lasciando a molte bambine il sogno di poter seguire le orme delle loro beniamine. Dopo è arrivata l’estensione anche allo sport equestre con la creazione del progetto Iron Dames Equestrian, dando vita alla squadra Cannes Stars powered by Iron Dames, composta da sei atlete. Questo come manifesto dell’impegno di Deborah Mayer nel dare più visibilità possibile alle donne nello sport e rafforzare il legame con le realtà femminili nel mondo sportivo, non solo motoristico. Infatti questa sarà l’unica line-up completamente femminile a competere ad alti livelli nella FEI (Fédération équestre internationale).

Iron Dames estendono il progetto al campo equestre - credits to Iron Dames

Un'avventura sterrata

Tra la fine della scorsa stagione e l’inizio dell’attuale sono state annunciate ulteriori novità. In primis l’inizio dell’avventura nel rally. Un equipaggio tutto al femminile e vestito di rosa è pronto a partecipare al Campionato Rally francese e al Campionato francese di Gravel Rally. Le due ragazze scelte sono Sarah Rumeau insieme alla sua copilota Julie Amblard.  

Sarah e Julie hanno avuto due percorsi molto diversi tra loro. La prima ha iniziato con la pallamano arrivando a giocare a livelli nazionali, prima di dedicarsi completamente nel 2021 al rally. È lì che ha incontrato la sua navigatrice, la quale invece è cresciuta in una famiglia di amanti del motorsport. Dal 2010 ha affiancato il padre in alcune gare rallistiche e dopo aver fatto esperienza è arrivata a vincere la selezione del FFSA Junior Rally, che le ha permesso di partecipare ai suoi primi campionati francesi.

Le due nuove dame di ferro hanno partecipato al primo rally transalpino insieme nel 2021 laurenadosi campionesse subito al debutto. L’anno successivo hanno continuato la loro marcia trionfale nel Two-Wheel Drive French Championship, arrivando seconde in classifica generale, risultato che a loro è valso il Trofeo Michelin per vetture fuori dalle categorie Rally2 o Alpine RGT. La loro crescita è continuata nel 2023 e per Julie è arrivata la soddisfacente occasione di fare da copilota a Sébastien Ogier con il Toyota Gazoo Racing Team.

Iron Dames arrivano nelle competizioni Rally - credits to Iron Dames

Iron Dames alla Michelin Le Mans Cup 2024

La famiglia delle corse su pista invece si allarga sempre di più. Nel 2024 una Lamborghini Huracan GT3 Evo2 parteciperà con i colori Iron Dames alla Michelin Le Mans Cup e i due nuovi volti scelti per questa avventura saranno Karen Gaillard, pilota svizzera con esperienza tra i prototipi e vetture GT, e Celia Martin, francese che ha corso prevalentemente in Germania e arriva dal Team Girls Only, realtà femminile nel panorama tedesco delle corse automobilistiche. Nel suo palmares la giovane transalpina vanta anche una vittoria della 24 Ore del Nürburgring e un terzo posto ottenuti entrambi nella classe GT4. In questa stagione il nuovo equipaggio in rosa correrà ben sei gare in Europa da Barcellona a Portimao, passando anche per il Mugello e svolgeranno inoltre la Road to Le Mans, competizione che anticipa la celebre 24 Ore della Sarthe.

WEC 2024

Come dessert finale, in questi giorni è stata annunciata la line up che prenderà parte al Campionato FIA WEC 2024: saranno Sarah Bovy, Michelle Gatting e Doriane Pin a condurre la Lamborghini #85 nel mondiale endurance. Rahel Frey molto probabilmente sarà pilota di riserva e si aggiungerà nelle gare più lunghe come la 24 Ore di Le Mans. Intanto Pin non si fa da parte e accetta questa entusiasmante sfida da aggiungere a quella in cui quest’anno sarà protagonista nella F1 Academy. L’ultimo tassello che manca è l’annuncio dell’equipaggio che competerà nell’ELMS con la Porsche 911 RSR. Per ora l’unica in lista è Michelle Gatting, ma a riguardo ci saranno presto nuovi sviluppi.

Ultima modifica il Giovedì, 01 Febbraio 2024 12:43