Corriere di Bologna - Virtus, Djordjevic: "Lo Scudetto sarebbe un premio per il lavoro svolto" sportando.basketball

Corriere di Bologna - Virtus, Djordjevic: "Lo Scudetto sarebbe un premio per il lavoro svolto"

Scritto da  Apr 07, 2020

Oggi è in programma un'assemblea di Lega che potrebbe essere indicativa per le sorti del campionato, anche se non ci si aspettano grandi novità. Infatti, la proposta della Virtus dei playoff a 16 tra agosto e settembre, è già stata bocciata. Secondo quanto riportato da Luca Aquino sul Corriere di Bologna, nonostante anche l'Eurolega sia favorevole a questa ipotesi, la Federazione italiana non intende cambiare idea. La stagione va chiusa entro il 30 giugno, punto.

Il tema principale di questa assemblea riguarderà un ipotetico scudetto da assegnare. La Virtus, ovviamente, è diretta interessata in quanto prima in classifica con 18 vittorie su 20 gare giocate. Sasha Djordjevic, durante la trasmissione Tutti Convocati su Radio 24, ha dichiarato: "Dobbiamo essere sportivi, anche se a tutti piacerebbe vincere lo Scudetto. Questo è solo un pensiero, poi ci sono altri aspetti da considerare: gli sforzi economici di giocatori e squadre, ovviamente. In questa situazione un campionato assegnato così non sarebbe da festeggiare, ma sarebbe un bel premio per gli sforzi fatti durante la stagione".

Nel frattempo, gli stranieri della Virtus hanno lasciato Bologna, come sottolineato ancora dal Mister: "Abbiamo interrotto gli allenamenti individuali da un pò di tempo. Noi ora siamo a casa, mentre i giocatori stranieri sono partiti. Weems e Marbie sono tornati in Sud America, Teodosic e Markovic in Serbia. Partirà anche Hunter, dato che il padre potrebbe aver contratto il virus, mentre Gaines resterà a Bologna. Ho un gruppo maturo, spesso ho elogiato i miei giocatori e sono contento di quello che abbiamo fatto".

Se la stagione dovesse riprendere, i giocatori verranno subito richiamati, anche perché dovranno autoisolarsi per due settimane. L'ipotesi più probabile sarebbe quella di giocare a porte chiuse, almeno per un certo periodo: "Ora dobbiamo tornare alla normalità - ha concluso Djordjevic -. Dobbiamo darci tutti una mano, questa è davvero una brutta vicenda e, se lo Sport chiamerà, noi risponderemo".

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.