Stadio - Cortese: "Questa Fortitudo vale i Playoff. Fantinelli sarà la principale minaccia." Crediti: Sito Ufficiale Stings - Federico Tamassia Staff Mantova

Stadio - Cortese: "Questa Fortitudo vale i Playoff. Fantinelli sarà la principale minaccia."

Scritto da  Feb 18, 2023

Domenica alle 18.00 si giocherà Fortitudo Flats Service - Staff Mantova. Il Capitano degli Stings ed ex biancoblù Riccardo Cortese è stato perciò sentito da Damiano Montanari per Stadio in merito alla sfida.

Sulle difficoltà di Mantova in campionato - "L'ultima vera buona partita disputata, in cui pensavamo di avere indirizzato la stagione è stata la gara di andata vinta proprio contro la Fortitudo 89-80. Da quel momento in poi, siamo incappati in una serie di alti e bassi fino all'attuale dodicesimo posto."

Sulla partita di domenica - "Arriveremo al PalaDozza con la mente libera, sapendo che sulla carta questa trasferta e quella di Cento sono proibitive. Dovremo capitalizzare al massimo le sfide in casa. Contro la Fortitudo saremo al completo, ma alcuni giocatori non saranno nelle migliori condizioni."

Sulle principali minacce Fortitudo - "Dovremo limitare la lucida regia di Matteo Fantinelli, che come play mette in ritmo i compagni e può metterci in difficoltà, e le bocche da fuoco avversarie."

Sul duello tra 5 Cucci-Iannuzzi - "Il duello tra i due potrebbe essere uno dei temi tattici della gara. Sono due giocatori diversi: Valerio è un lungo che può anche tirare da fuori, Iannuzzi è il classico Centro d'area. E poi hanno anche Barbante, che può fare male."

Sul sesto posto attuale della Fortitudo - "A settembre avrei risposto che mi aspettavo qualcosa di più. Per come si sta rivelando questo campionato però sono assolutamente in linea con le aspettative. Questa Fortitudo vale assolutamente i Playoff."

Davis delusione più cocente? - "Cifre alla mano direi di sì. L'ho affrontato da avversario e lo ricordo come un giocatore All Around. In un contesto come quello Effe, in cui non può avere molto la palla in mano sta faticando a ritagliarsi un ruolo specifico. L'aspetto mentale è decisivo: la fiducia per un giocatore è fondamentale."

Ultima modifica il Sabato, 18 Febbraio 2023 11:21
Roberto Ligorio

Classe 1998, laureato in Comunicazione a Roma, studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio più grande sogno: raccontare lo sport e viverlo da vicino. Ex cestista, oggi amante del Basket, della fotografia e del cinema.