×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 55

L'altro spogliatoio - 13 dic

Scritto da  Dic 12, 2013

-Fiorentina-

 

Dopo la preventivabile sconfitta casalinga contro la Juventus, il Bologna è ritornato penultimo in classifica, come era facilmente prevedibile prima del poker di partite che vedeva sfide contro Inter, Parma, Juventus e Fiorentina.

Alla fine di questo turbine “infernale” manca una partita, forse sulla carta la più difficile, quella a Firenze contro i viola di Montella.

Ieri sera la Fiorentina ha disputato una partita di Europa League (anche se in casa), quindi speriamo che quantomeno sia un po’ stanca nelle gambe, concedendo maggiormente qualcosa al Bologna, per il quale comunque servirà il miracolo per uscire dal Franchi con qualche punto in saccoccia.

Il tecnico ex di Roma e Catania dovrebbe schierare i suoi secondo un 4-3-2-1.

In porta ci sarà Neto, portiere spesso accostato al Bologna durante diverse sessioni di mercato.

I quattro di difesa saranno partendo da destra Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Savic e Pasqual.

Tomovic è un giocatore che personalmente lo ricordo molto bene dai tempi col Lecce, quando era un giocatore ancora molto “grezzo”.

Incredibili i progressi effettuati da questi ragazzo, tali da assicurarsi già da una stagione la maglia da titolare nella Fiorentina.

Pasqual, il capitano, è da anni invece che dimostra il proprio valore. Attenzione anche alle sue punizioni, con le quale trova spesso la via del gol.

In regia, squalificato Ambrosini, torna David Pizarro. Questa è una pessima notizia per i rossoblu perché tutti conosciamo la forza di Pizarro ed è forse dopo Pirlo, il migliore regista della Serie A.

Affianco a lui come mezzali giocheranno Aquilani e Borja Valero. Il secondo giocatore clamoroso già dai tempi del Villareal. Paragonarlo a Iniesta è sicuramente eccessivo, ma per effettuare un paragone che renda l’idea del giocatore è azzeccato.

Il duo dietro alle punte, ma che agiranno soprattutto sulle fasce formando un 4-5-1 o un 4-3-3 saranno a destra Cuadrado e a sinistra Vargas.

Speriamo che quantomeno la velocità di Morleo limiti un po’ il colombiano, anche se tecnicamente non c’è storia. Vargas è d’altro canto un giocatore che sembrava sulla via del tramonto, mentre Montella è stato ancora una volta fenomenale nel recuperarlo e renderlo da qualche partita punto cardine della squadra.

In attacco mancherà ancora Gomez (che sta comunque pian piano recuperando) giocherà Rossi. Poveri noi.

La Fiorentina è una squadra che sviluppa il proprio gioco molto sulle fasce con continue sovrapposizioni tra Tomovic e Cuadrado da una parte, Pasqual e Vargas dall’altra. Anche in mezzo al campo i viola hanno giocatori bravissimi nel fare girare palla e negli inserimenti.

Ribadisco, per me delle scorse partite questa è la più difficile, vuoi per l’avversario che si affronta vuoi perché gioca in casa. Visto che le altre sono andate male, figuriamoci questa. Nel calcio non si sa mai, ma il Bologna rischia di perdere sempre più terreno rispetto alle altre concorrenti per la salvezza.

Un altro anno di dura sofferenza, ma qui si rischia veramente di retrocedere. E ciò non lo scopriamo di certo oggi.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 22:29