RdC – Tifoseria rossoblù; un patrimonio da difendere – 24 nov

Scritto da  Nov 24, 2016

 

 

Migliorare il tredicesimo posto della passata stagione è l’obiettivo rossoblù e chiudere il campionato a metà classifica sarebbe considerato un successo dalla dirigenza, che si dichiara in linea con i progetti prefissati.

Secondo la tabella riportata sul Resto del Carlino da Marcello Giordano, il Dall’Ara si piazza al nono posto  tra tutti gli stadi italiani per pubblico presente in media; 19306 spettatori a partita e un picco di 22027, totalizzato durante il match contro il Palermo. Inoltre, si prevede una potenziale tutto esaurito con Inter, Milan, Juventus, Napoli, Roma e Lazio che avverranno da Gennaio in poi.  Ma, analizzando bene i dati, il fatto che il punto più alto sia arrivato con la penultima della classe, in un momento delicato, testimonia che alla tifoseria rossoblù interessano più le sorti della propria squadra piuttosto che gli avversari di turno al Dall’Ara.

Nel complesso, in un panorama generale che vede gli spettatori di Napoli, Roma, Lazio, Fiorentina e Palermo calare nell’ordine di parecchie migliaia di presenze, il pubblico bolognese non ha mai mollato. Di problemi ne ha passati pure la tifoseria rossoblù; per la precisione durante la dirigenza Guaraldi (2013/2014), ma nell’anno della retrocessione il Bologna aveva 2mila spettatori in più in media, segno che neppure i risultati negativi riescono a scalfire l’amore dei bolognesi per i propri colori. 

 

(foto: repstatic.it)

Ultima modifica il Sabato, 26 Novembre 2016 13:34