Stadio - Saelemaekers in pole per Lecce, Urbanski lo insidia Damiano Fiorentini

Stadio - Saelemaekers in pole per Lecce, Urbanski lo insidia

Scritto da  Dic 01, 2023

Lunedì sera Alexis Saelemaekers è arrivato alla quinta titolarità di fila, un numero importante per il belga ex Milan che, complici gli infortuni di Karlsson e Orsolini sta trovando sempre più spazio. Arrivato in estate come uno dei jolly di cui Thiago ha bisogno per tenere alta la competitività interna, Alexis ha ricoperto al momento solamente il suo ruolo primario di esterno sinistro, solamente all’esordio contro il Napoli (da subentrato) ha giocato 25 minuti alle spalle di Zirkzee. 

Urbanski insidia il belga 

Come detto Thiago Motta non disdegna i giocatori duttili, con forti capacità di adattamento, anzi: uno di questi è Urbanski, il polacco classe ’04 contro il Torino è subentrato proprio all’ex Milan offrendo 20 minuti di quantità e qualità. Nel primo tempo Alexis non aveva brillato, qualche errore di troppo nel controllo della sfera e alcune scelte sbagliate nella gestione della stessa, nel secondo tempo poi qualche segnale di ripresa è arrivato, così come da tutta la squadra che ha giocato una ripresa nettamente superiore ai primi 45 minuti. In vista della sfida di questa domenica a Lecce il candidato principale alla maglia da titolare rimane il numero 56 ma gli ottimi segnali arrivati da Kacper non passeranno certo inosservati agli occhi di Thiago Motta che oggi continuerà a provare l’assetto migliore per portare a casa i primi tre punti in trasferta.     

Aggiornamenti dall’infermeria

Nessun recupero in vista della sfida al Via del mare, rimangono quindi cinque gli indisponibili: Karlsson ha iniziato ieri il lavoro personalizzato che lancerà verso il rientro in gruppo, mentre Orsolini continua il recupero presso l’Isokinetic. Anche per Corazza, che ha subito un infortunio alla mano, proseguirà il lavoro a parte per due settimane, mentre Bonifazi è ancora ai box per i problemi alla schiena. Chi sembrava vicino al rientro è Oussama El Azzouzi, già rientrato in gruppo la settimana scorsa in vista della sfida con il Torino, prima della quale però ha subito una ricaduta proprio al gracile destro. Ritorno quindi all’Isokinetic per il marocchino classe ’01 che sta svolgendo terapie abbinate al lavoro personalizzato. 

Fonte: Dario Cervellati - Corriere dello Sport Stadio