Seguici su

Ciclismo

Giro d’Italia: Merlier re di Roma, Pogacar trionfa in rosa

Volata finale vinta da Merlier su Milan lungo la via dei Fori Imperiali. Pogacar e la UAE festeggiano la vittoria del Giro

Pubblicato

il

Tappa 20 a Roma (©Giro d'Italia)
Tappa 20 a Roma (©Giro d'Italia)

Il Giro d’Italia 107 si conclude con una passerella romana. 125 km di festa con poche velleità agonistiche se non per le formazioni dei velocisti, pronte a giocarsi le ultime chances di vittoria ai Fori Imperiali.

Foto e brindisi di rito, poi comincia la gara

Foto e brindisi di rito a caratterizzare i primi km dell’ultima tappa.

La UAE, tutta tinta di rosa per celebrare Tadej Pogacar, guida il gruppo per i primi 45 km, fino a che non si entra nel circuito finale.

Otto giri da 9,5 km davanti al Colosseo approcciati con l’attacco di 4 corridori: Marcellusi, Baudin, Costiou, Honoré. Passano dal primo traguardo volante, con Marcellusi, romano doc in testa, con circa 2o” di vantaggio sulla carovana e provano a rilanciare il loro tentativo.

Intergiro e ultimo traguardo volante

I battistrada continuano a pedalare davanti a tutti nonostante le reali possibilità di portare a termine l’azione scendano kilometro dopo kilometro.

Costiou vince l’Intergiro mentre l’ultimo traguardo volante di questo Giro d’Italia lo porta a casa Honoré. Il ricongiungimento è, però, ormai imminente e a 15 km dal traguardo il gruppo ritorna compatto.

Volata al cardiopalma

Le squadra cominciano le operazioni per la volata. Milan rimane attardato per un problema meccanico; perde quasi 1′ ed è costretto a fare gli straordinari per riprende il peloton.

Pogacar, come promesso, si mette in testa a tirare per il compagno Molano fino al cartello dell’ultimo km. Tutti cercano il varco migliore, si ripropone il testa a testa Milan-Merlier ed è ancora il belga a vincere, segnando un 3-3 finale nel conto delle tappe portate a casa dai due velocisti. Groves deve accontentarsi del terzo gradino del podio.

Onore sia ai vincitori sia ai vinti, il Giro d’Italia 107 si congeda consacrando nell’olimpo dei migliori di sempre un alieno venuto dalla Slovenia.

Classifica di Tappa

  1. Tim Merlier (Soudal Quick-Step) in 2h50’51”
  2. Jonathan Milan (Lidl-Trek) s.t.
  3. Kaden Groves (Alpecin Deceuninck) s.t.
  4. Fernando Gaviria (Movistar Team) s.t.
  5. Tim Van Dijke (Team Visma-Lease a Bike) s.t.
  6. Stanislaw Aniolkowski (Cofidis) s.t.
  7. Alberto Dainese (Tudor Pro Cycling) s.t.
  8. Giovanni Lonardi (Team Polti Kometa) s.t.
  9. Caleb Ewan (Team Jayco AIUla) s.t.
  10. Donavan Grondin (Arkea-B&B Hotels) s.t.

Classifica Finale Giro d’Italia

  1. Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) in 79h14’03”
  2. Daniel Martinez (Bora-Hansgrohe) a 9’56”
  3. Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) a 10’24”
  4. Ben O’Connor (Team Decathlon AG2R La Mondiale) a 12’07”
  5. Antonio Tiberi (Bahrain-Victorious) a 12’49”
  6. Thymen Arensman (Ineos Grenadiers) a 14’31”
  7. Einer Rubio (Movistar Team) a 15’52”
  8. Jan Hirt (Soudal Quick-Step) a 18’05”
  9. Romain Bardet (Team DSM-firmenich PostNL) a 20’32”
  10. Michael Storer (Tudor Pro Cycling) a 21’11”

Altri premiati

  • Vincitore Maglia Ciclamino: Jonathan Milan (Lidl-Trek)
  • Vincitore Maglia Azzurra: Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)
  • Vincitore Maglia Bianca: Antonio Tiberi (Bahrain-Victorious)
  • Vincitore Classifica Traguardi Volanti: Andrea Pietrobon (Team Polti Kometa)
  • Vincitore Classifica Intergiro: Filippo Fiorelli (VF Group-Bardiani CSF-Fainzané)
  • Vincitore Premio Combattività: Andrea Pellizzari (VF Group-Bardiani CSF-Fainzané)
  • Vincitore Classifica Fuga: Andrea Pietrobon (Team Polti Kometa)
  • Super Team: Team Decathlon AG2R La Mondiale

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *