Seguici su

Altri Sport

Rari Nantes Bologna, serie C – Il capitano Sgobbi: «Scorsa stagione gratificante, il morale è alto»

Pubblicato

il

Paolo Tassoni

È tempo di tornare in vasca anche per la Rari Nantes Bologna maschile, che dopo la soddisfacente stagione dello scorso anno ha intenzione di riprendere il lavoro da dove è stato lasciato, a gara 3 in finale playoff contro Tolentino. Confermata in blocco tutta la rosa dello scorso anno, con alcuni addii dolorosi, come quello di Samuele Orlandini (passato sotto i colori della President Bologna in serie A2) e Matteo Batacchi, ed arrivi di un determinato spessore: Alessandro Baldinelli, ex giocatore di serie A1 con la De Akker, e Corrado Cecconi, ex President, vestiranno nella prossima stagione i colori della Rari Nantes Bologna.

Il portiere e capitano della formazione di mister Antonio Viola, Francesco Sgobbi, è stato uno dei protagonisti della passata stagione. Sono sue le parate che hanno permesso alla Rari di arrivare alla post-season con la seconda miglior difesa del girone (solo 129 gol subiti), e sua è la leadership che è stata in grado di amalgamare uno spogliatoio eterogeneo e perlopiù privo di esperienza a livello senior. Il portiere rossoblù ha rapidamente tracciato una linea della passata stagione, cercando di delineare quelli che potrebbero essere gli obiettivi per la prossima.

Francesco, come ti sentiresti di commentare, in vista della stagione ’23-’24, la vostra precedente annata?

«La scorsa stagione è stata per il nostro gruppo molto bella e gratificante, perché ci siamo tolti molte soddisfazioni che ad inizio anno sembravano irraggiungibili. Va tenuto a mente il fatto che si trattava di un anno di transizione, dove sono state gettate le fondamenta di un nuovo progetto».

È stata confermata in toto la rosa della passata stagione, con soli due forfait, Orlandini e Batacchi, e due nuovi innesti, Baldinelli e Cecconi, provenienti da serie A1 e A2.

«Fortunatamente è stato deciso di confermare la totalità dell’organico dello scorso anno, che aveva tanto ben fatto in vasca durante il campionato. Le uniche perdite sono stati Samuele Orlandini e Matteo Batacchi, elementi che a tutta la squadra è dispiaciuto perdere in quanto avevamo vissuto stagioni intense e bellissime insieme. I nuovi arrivati, Alessandro e Corrado, sono giocatori di grandissima esperienza e di categoria superiore: questo aspetto comporta nuovi stimoli nel gruppo, tanto in allenamento quanto in spogliatoio, e dà al nostro organico un peso specifico maggiore. La loro presenza porta qualità in tutta la squadra e ci si riesce ad allenare con serenità».

Non ci sono ancora notizie certe in merito al campionato, e nemmeno in relazione alla composizione dei giorni: in tutte queste incertezze, come vivete la preparazione delle sfide di quest’anno?

«Non sappiamo ancora nulla in merito al nostro girone, a quando inizieremo o alle squadre che incontreremo. Stiamo lavorando bene, la preparazione è molto intensa e più pesante rispetto allo scorso anno. Il morale è alto, per cui dobbiamo continuare ad avere la mentalità giusta per farci trovare preparati nel momento in cui si inizierà a fare sul serio».

Quadrangolare allo Sterlino, bene le due bolognesi

La Rari, in ogni caso, sta continuando a preparare il campionato con impegno e serietà. Domenica, infatti, allo Sterlino è andato in scena un quadrangolare dove Rari Nantes, Sterlino Pallanuoto, Azzurra Prato e Pol. Coop Parma si sono sfidati per testare il proprio stato di forma. La squadra di Antonio Viola ha vinto il torneo, battendo prima 10-5 Prato, poi Parma 11-6 ed infine i “cugini” dello Sterlino 11-4. Non sorride, invece, la neopromossa squadra di Francesco Boccia, che oltre alla sconfitta subita dalla Rari è caduta 3-12 con Parma e 2-11 con Prato.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv