Seguici su

Altri Sport

MV News – Il venerdì di Monaco, con la Ducati verso il Mugello e il via ai rimborsi dei biglietti del GP di Imola

Pubblicato

il

ferrari.com


Ferrari ok nel venerdì di Monaco, AlphaTauri in difficoltà

Per il secondo anno si sono svolte al venerdì le prime prove libere per il GP di Monaco di F1, che segna il ritorno del Circus dopo la settimana di stop non preventivato a causa dell’annullamento della gara di Imola. La Ferrari, ancora in attesa degli aggiornamenti pronti per lo scorso weekend ma che verranno adottati dal prossimo appuntamento in Catalunya, ha mostrato un’ottima velocità nelle anguste strade del principato. Dopo una FP1 di assestamento un po’ per tutti, nella quale Carlos Sainz si è rivelato il più veloce, al pomeriggio Charles Leclerc ha fatto siglare il secondo miglior tempo, a 56 millesimi dal battistrada Max Verstappen. Mentre il pilota di casa si è dimostrato veloce sia sul giro secco che sul passo gara, lo spagnolo in rosso, seppur molto competitivo per tutta la giornata, è incappato in un errore alla seconda delle Piscine quando mancavano poco più di sedici minuti al termine della sessione: Sainz ha toccato con l’anteriore destra il guard rail all’ingresso della esse, rompendo il braccetto dello sterzo della sua SF-23 e andando a sbattere contro le barriere. Un incidente che può togliere fiducia al madrileno nel resto del fine settimana.

Andando in casa AlphaTauri, gioco forza provata da quanto successo in questo maggio catastrofico per la città di Faenza e per l’Emilia-Romagna, la situazione non è rosea. Yuki Tsunoda, dopo una buona tredicesima posizione in FP1, si è dovuto accontentare della sedicesima piazza al pomeriggio. Leggermente peggio Nyck de Vries, sedicesimo nella prima sessione e diciassettesimo nella seconda, alla sua prima in F1 nel tracciato del Principato. La scuderia romagnola non è a suo agio nel salotto monegasco e gli uomini di Franz Tost dovranno rimboccarsi le maniche per cercare almeno di portare le due AT04 in Q2 domani.

 

Ducati, il punto verso il Mugello

Il calendario ci porta dritti spediti verso il GP d’Italia di MotoGP, in programma dal 9 all’11 giugno. Durante questa settimana Francesco Bagnaia ha eseguito degli esami strumentali a causa di un residuo fastidio presente dopo la caduta avvenuta nel GP di Francia. Il check-up ha rilevato una piccola frattura parziale all’astragalo, che non gli impedirà di essere in pista al Mugello. Nei giorni scorsi sia Bagnaia che Enea Bastianini sono stati impegnati proprio sul tracciato toscano per alcuni test con la Ducati Panigale V4S, insieme ad altri piloti del marchio di Borgo Panigale come Danilo Petrucci, Nicolò Bulega e Michele Pirro. Per entrambi i piloti ufficiali MotoGP i riscontri sono stati positivi e prosegue quindi la loro marcia verso la gara di casa.

Anche Ducati ha deciso di contribuire alla raccolta fondi “Un aiuto per l’Emilia-Romagna”, scendendo in campo per supportare le cittadine e i cittadini della propria Regione, assieme anche ai propri dipendenti. L’azienda bolognese devolverà alla Protezione Civile dell’Emilia-Romagna 200.000 euro, mentre i propri dipendenti, insieme alle Rappresentanze Sindacali, si stanno attivando per una raccolta il cui ricavato verrà raddoppiato dall’Azienda.

Claudio DomenicaliAmministratore Delegato Ducati“Assistere a ciò che è successo nella nostra Regione nell’ultima settimana è stato un duro colpo al cuore per tutti noi. Ducati è fortemente radicata sul territorio emiliano-romagnolo, a partire dalla città di Bologna dove siamo nati e operiamo, fino a tutta la Motor Valley e la Riders Land romagnola. Per noi questa è casa e abbiamo sentito la necessità di trovare un modo per aiutare, supportando con una donazione di 200.000 euro la Protezione Civile regionale che in questi giorni sta coordinando, insieme alle autorità competenti, le operazioni nelle numerose città colpite. Anche la Rappresentanza Sindacale insieme ai dipendenti si sta organizzando per donare un’ora di stipendio in solidarietà. Un gesto che dice tanto di quello spirito di umanità e collaborazione che identifica gli abitanti di questo straordinario territorio che è l’Emilia-Romagna”.

 

GP Imola 2023, al via la procedura di rimborso

Dopo pochi giorni dall’annuncio della cancellazione del GP del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, l’Automobile Club d’Italia, organizzatore dell’evento, insieme a TicketOne, ha ufficializzato il via alle procedure di rimborso dei biglietti acquistati per l’evento. 

A partire dal 30 maggio ed entro il 14 giugno, i possessori dei tagliandi acquistati tramite i siti web di TicketOne, la rete dei punti vendita di TicketOne e degli Automobile Club, potranno chiedere un voucher che consenta l’acquisto di un titolo d’accesso per un evento organizzato da ACI Sport come, ad esempio, il GP di Monza 2023 o quello di Imola che si svolgerà nel 2024. In alternativa, verrà effettuato automaticamente il rimborso monetario del tagliando, tolte le spese di commissione e quelle postali, che avverrà a partire dal 20 giugno 2023.

Una procedura di rimborso simile è prevista per le agenzie, i rivenditori e gli operatori professionali. Ulteriori informazioni sul sito dell’Autodromo di Imola al link https://www.autodromoimola.it/f1-imolagp/ o su https://imolagpf1.ticketone.it/artist/formula-1-imola/.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *