Seguici su

Altri Sport

Qualifiche Formula 1: funambolico Russell, sua la pole! Secondo Sainz, terzo Leclerc. problemi per Verstappen in Q3, partirà decimo.

Pubblicato

il

Tredicesima qualifica della stagione, nuvole nere sull’Hungaroring. Al momento tutte le monoposto montano gomma slick ma il fattore tempo potrebbe rimescolare tutte le carte.

Q1: poco grip in pista e piloti cercano i riferimenti in condizioni di asciutto

Oggi la pista ungherese si presenta poco gommata ed in condizioni di scarsa aderenza a causa della molta pioggia caduta durante la giornata di prove libere di ieri.

È Verstappen a dettare il passo in avvio con un 1:19.020, ma è solo l’inizio. Primo stint per le Ferrari a 10 minuti dal termine della Q1 che si conclude con un’anonima decima posizione per Leclerc, che preferisce trovare i suoi riferimenti sull’asciutto prima di iniziare a spingere. Discreto il quarto tempo di Sainz.

A cinque minuti dalla fine della Q1 è sempre Verstappen a fare la differenza con il suo 1:18.509, marcato strettissimo dalle due rosse di Sainz e Leclerc. In momentanea difficoltà la seconda Red Bull di Perez, molto solido Hamilton in quarta posizione. La sorpresa a un minuto esatto dal termine è Zhou che si trova in quinta posizione.

Giro a fuoco di Lewis Hamilton, che mette la sua Mercedes in prima posizione con un’ottimo 1:18.374. A soli trentatré millesimi c’è George Russell seguito da Sainz, Verstappen, Norris, Alonso, Ricciardo, Leclerc, Ocon, Bottas, Zhou, Magnussen, Perez – vistosamente in difficoltà – Schumacher e Stroll a chiudere questa Q1.

Eliminate le due Alpha Tauri di Tsunoda e Gasly, le due Williams di Albon e Latifi e la Aston Martin di Sebastian Vettel.

 

Q2: out a sorpresa Perez, le Ferrari suonano la carica

È ancora il campione del mondo in carica Max Verstappen che alza l’asticella in avvio di Q2 sparando un 1:17.703, mentre fa sognare i tifosi il “giovanotto” Fernando Alonso che all’età di quarantuno anni mette la sua Alpine a due decimi esatti dalla pole momentanea di Verstappen.

A sei minuti dal termine della Q2 le due Ferrari di Leclerc e Sainz, che però hanno girato con gomma usata, si trovano rispettivamente in settima e nona posizione. Fondamentale mettere la macchina in zona salvezza in questo frangente poiché la pioggia è ormai una minaccia reale, a confermarlo è il team radio di Verstappen che a tre minuti dal termine inizia ad intravedere gocce di pioggia cadere sul tracciato.

Sospiro di sollievo per Leclerc che rientra con gomma nuova e mette la sua Ferrari in seconda posizione a soli sessantacinque millesimi dalla Red Bull di Verstappen. Strepitoso il terzo tempo di Fernando Alonso. A seguire la Ferrai di Sainz poi Hamilton, Norris, Russell, Ricciardo, Ocon e Bottas.

Eliminato “speciale” Sergio Perez, in difficoltà sin dall’inizio di queste qualifiche, poi Zhou, Magnussen, Stroll e Schumacher.

 

Q3: fenomeno Russell, bene le Ferrari, problemi per Verstappen

Ottimo avvio di Q3 per Sainz che mette in pole provvisoria la sua Ferrari, si gira ancora sull’asciutto e la speranza è che il tempo tenga per altri sei minuti. All’Hungaroring Il tempo scorre veloce e l’atmosfera si fa sempre più elettrica negli ultimi tre minuti di qualifica. Tutte le monoposto percorrono in fila la pit lane per andare ad affrontare l’ultimo giro lanciato della giornata.

Succede di tutto durante gli ultimi secondi di questa Q3! Sembrava fosse tutto pronto per una doppietta Ferrari, ma invece è George Russell a “scippare” la pole position alla Ferrari di Sainz di ben otto decimi, fantastico il lavoro del pilota Mercedes che conquista la sua prima pole in carriera in F1.

Deluso e arrabbiato invece Verstappen, che durante l’out lap a tre minuti dalla fine ha avuto problemi con la sua Red Bull, la quale, come incalzato dal pilota olandese in radio, non erogava potenza.

Queste le prime file in vista della gara di domani: George Russell in pole, seguito da Sainz. Leclerc e Norris in seconda fila, Ocon e lo straordinario Alonso in terza, Hamilton marcato dal suo ex compagno di scuderia Bottas in quarta fila. A chiudere la top ten la Mclaren di Ricciardo seguita dalla Red Bull di Max Verstappen, che domani dovrà affrontare una gara di rimonta e guidare anche in ottica mondiale. 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *