Seguici su

Basket

Dell’Aquila e il Leone S3 #29 – Antipasto?

Verso il secondo confronto tra Trapani e Fortitudo, sfida che potrebbe ripetersi anche ai playoff

Pubblicato

il

Dell'Aquila e il Leone Fortitudo Effe

Spazzate via, tramite parola di Coach Caja, le ipotetiche strategie di terzo posto, la Fortitudo si prepara alla trasferta trapanese che chiuderà la fase ad orologio del campionato. Antipasto di finale playoff?

Con calma, estrema calma. Mancano settimane, partite e soprattutto vittorie, tante vittore prima di considerare Trapani-Fortitudo di domenica prossima un anticipo di futuro.

Classifica ancora da definirsi

Innanzitutto, il secondo posto nel girone rosso non è ancora matematico seppur probabile. Lo diventerà in caso di vittoria biancoblu o di sconfitta da parte di Udine, impegnata a Cantù. Il secondo scenario è senza dubbio il più probabile, considerando la flessione (voluta o fisiologica) dell’Apu nelle ultime settimane.

In attesa quindi di capire se il confronto si potrà ripetere anche a giugno, Sharks e Aquila sono pronti al secondo round della stagione, particolarmente importante per la Effe proprio perché si gioca nella pancia degli squali. Il primo, nel campo neutro di Roma, ha riservato la più dolce delle sorprese alla Flats Service anche se va contestualizzato.

La Trapani di oggi

Contestualizziamolo, allora. Premesso che i meriti alla Fortitudo in grado di annichilire Trapani rimangono saldi, una sfida secca su parquet sconosciuto non sarà mai paragonabile né a una sfida tra le mura amiche, né tantomeno ad una serie playoff con fattore campo dalla propria parte.

I granata, come se il roster non bastasse, hanno recentemente aggiunto due pesi massimo per la categoria, e forse pure fuori categoria, come Amar Alibegovic e Stefano Gentile.

Lo scalpo di Coppa Italia brucia e la sete di “vendetta sportiva” è tanta. Senza fare voli pindarici, la partita di domenica servirà ai biancoblu per prendere le misure ai nuovi assetti avversari, dove solo Cantù ne è uscita vincitrice ad ottobre.

Testa a domenica

In forte dubbio c’è Bolpin, non rientrato nella ripresa contro Torino a causa di un’infiammazione tendinea. Occasione per Panni di tornare ad agire con ampio minutaggio da esterno, fatto salvo il posto di Giuri come vice Fantinelli. Piena fiducia anche ad Ogden, nuovamente in gran spolvero sotto le plance dopo qualche passaggio a vuoto.

Ragionamenti di campo, ancora per una volta “ad orologio” e poi saranno playoff. La rotta l’ha tracciata Teo Alibegovic, intervistato da “Stadio”: «La Fortitudo non teme nessuno».

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *