Seguici su

Basket

Il post partita di Cento-Fortitudo

Pubblicato

il


Caja: “Faccio i complimenti a Cento, che ha vinto una partita molto dura e tirata. Abbiamo fatto il tipo di gara che pensavamo di poter fare: senza Aradori, con Freeman febbricitante e Bolpin in dubbio abbiamo avuto qualche difficoltà. Il nostro obiettivo era quello di tenere lì l’avversario e giocarci tutte le nostre carte alla fine, dal punto di vista difensivo ci siamo riusciti, mentre da quello offensivo le percentuali sono state penalizzanti per noi. Se guardiamo però i dati oggettivi, quello che a noi è mancato è un tiro da tre, che a loro è entrato mentre a noi con Bolpin nel finale è uscito. I ragazzi sono stati bravi: hanno combattuto, hanno giocato con grande coraggio e applicazione. La qualità non è una colpa e non posso rimproverarli di nulla, ora dobbiamo cercare di recuperare e pensare alla prossima partita in casa”.

Questa sconfitta può determinare eventuali problematiche nel cammino della Fortitudo?

“Il nostro obiettivo sono i playoff, siamo primi, se arriviamo ottavi abbiamo vinto lo stesso”.

Mitchell: “E’ stata una vittoria incredibile. Voglio ringraziare i tifosi, è stato emozionante vincere stasera. Stasera ero in una buona condizione, ultimamente ho vissuto a causa degli infortuni dei momenti alti e bassi e sono stato fermo per un po’. Stasera ci siamo coperti le spalle a vicenda e penso che ci stiamo amalgamando e giocando bene”.

Mecacci: “Faccio i complimenti ai ragazzi, che si meritavano una serata così di fronte a una cornice di pubblico splendida, giocando una partita di grande cuore. Lascio la parola ai miei assistenti, che per me sono una risorsa molto importante e penso se lo meritino”.

Cotti: “E’ stata una partita combattuta e con un punteggio basso, dove entrambe le squadre hanno faticato a prendere il ritmo. Siamo riusciti a tenere il vantaggio dopo i primi venti minuti e, nonostante i problemi, la Fortitudo è venuta fuori nel finale alternando la marcatura a zona a quella a uomo mettendoci in difficoltà. Siamo contenti che una città come quella di Cento abbia preparato una festa come questa partita e siamo contenti per il risultato finale. Delfino? Questa sera è venuta fuori la sua leadership: ha messo una tripla fondamentale, ha portato su palla, ha messo ordine in campo. Il valore di Carlos non ve lo racconto io oggi, il suo palmares parla per lui. Questa vittoria è importante al pari di quella di Nardò: ora ci aspettano due settimane fondamentali, con due sfide in cui dobbiamo dare tutto quello che abbiamo. Orzinuovi e Cividale sono totalmente cambiate rispetto al girone d’andata, sarà un periodo complicato, anche per le problematiche settimanali di allenarci a ranghi completi”.

Ferlisi: “Un dato importante è sicuramente quello dei rimbalzi, che conferma il nostro impatto difensivo di questa sera. E’ una fase della stagione molto importante: arrivare alla fase a orologio con la forma e lo spirito giusti è fondamentale per affrontare questa parte di campionato che ci aspetta”.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *