Seguici su

Basket

La prima vittoria contro il mitico Real

Pubblicato

il


21 gennaio 1981. quarta giornata del girone di semifinale a sei di Coppa dei Campioni, le prime due in finale. La Sinudyne ha già vinto a Mosca, ha battuto il Maccabi, poi, dopo l’esonero di Zuccheri e l’avvento della coppia Ranuzzi-Nikolic (in questa stagione il professore va in panchina solo in coppa, poi nell’annata successiva sarà allenatore a tutti gli effetti) ha battuto il Bosna Sarajevo.

Ora c’è la trasferta di Madrid per lo scontro col mitico Real. La Virtus dopo tre minuti e mezzo è sul più sei, ma le cose peggiorano, all’undicesimo è più otto Real. La Virtus però rimane aggrappata al match, così a 2′ e 34″ dalla fine Martini con un libero pareggia, di nuovo avanti gli spagnoli con Abromaitis e nuovo pareggio di Martini, poi due liberi di Generali portano a più due le Vu nere e poco dopo lo stesso Pietro fallisce in contropiede, ma fortunatamente Iturriaga segna solo un libero su due e così a 35 secondi dalla fine sul più uno Virtus e palla in mano, Caglieris palleggia a lungo poi penetra e allo scadere dei 30 secondi deposita in sottomano a canestro i due punti della sicurezza.

L’impresa storica è sottolineata dal mucchio di giocatori bianconeri che si abbracciano sul terreno. 25 punti McMillian, 17 Marquinho e Bonamico, 16 Villalta, ma i 4 punti di Generali, Martini e Caglieris vanno sottolineati perché molti di essi vengono negli ultimi 150 secondi; 4 punti anche per Cantamessi. Quattro partite e quattro vittorie. Poi le Vu nere vinceranno altre tre gare su sei e andranno alla sfortunata finale di Strasburgo.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv