Seguici su

Basket

Punto Virtus – Non ci si ferma mai, oggi a Valencia per confermarsi anche in trasferta

Pubblicato

il

Foto Virtus Pallacanestro


Ancora un doppio turno per la Virtus Segafredo Bologna, nel quale ci troviamo a metà con una vittoria già messa in cascina. Non un successo banale però, né per le modalità, che andremo ad analizzare, né tanto meno per il valore che acquisisce in classifica, dove le Vu Nere scavalcano il Barcellona uscito sconfitto dalla Mercedes-Benz Arena di Berlino. Ancora una settimana entusiasmante per i bianconeri che arrivavano da una sconfitta interna in campionato contro la Reyer Venezia per 84-85. 

Situazione LBA

Al momento nel campionato Italiano la testa di serie è Brescia, che con i suoi 20 punti in classifica sta cavalcando la stagione, da contare però che i biancoblù da quest’anno non partecipano alle coppe europee. Subito dietro Venezia con 18 punti e la Virtus con 16: Milano, squadra con cui in bianconeri devono proiettarsi nello scontro al miglior piazzamento occupa al momento la sesta posizione con 14 punti, l’obiettivo primario dei bianconeri è quindi, almeno per il momento rispettato, sopratutto in vista della Coppa Italia dove conta solamente arrivare tra le prime otto, arrivarci da primi o da terzi poco cambia. Le otto vittorie e quattro sconfitte di per sé non sono un ottimo risultato al momento ma se si guarda alla stagione europea dei bianconeri si possono facilmente trovare delle valide “motivazioni” tralasciando il fatto che su tutte le squadre che prendono parte all’Eurolega solo il Panathinaikos non ha mai perso nel campionato nazionale (10-0) e tante altre si aggirano sul 70% di vittorie, proprio come la virtus che viaggia con il 66,6% in LBA: Valencia 71%, Bayern, Alba e Asvel 70%, Barcellona 66,6% e addirittura chi, come Baskonia e Milano, scende ampiamente sotto il 60% di vittorie in campo nazionale.   

Ancora una rimonta 

Ormai il copione sembra sempre lo stesso, un primo tempo di sofferenza e un secondo di dominio, così si possono riassumere le ultime tre gare interne in Eurolega, risultato? Tre vittorie contro Barcellona, Maccabi e ora anche l’Olympiacos. Ancora una volta un finale al cardiopalma con Dobric prima e Hackett poi a portare un gruppo di assetati di vittorie all’undicesimo successo europeo. Contro i greci, sembrava mancare la lucidità dei soliti Shengelia e Belinelli, allora ecco Cordinier a tenere in vita i suoi nel primo tempo, i minuti importanti di Cacok e Abass che fanno riposare Toko e Bryant e allo stesso tempo danno una scossa di energia, a completare l’opera ci pensa il duo Dobric – Hackett: mastini in difesa e lucidi finalizzatori in attacco. Tutte le scelte tattiche e di rotazione arrivano ovviamente dalla lucida follia di un coach che ha la squadra in mano, spremendola forse un po’ troppo in alcuni interpreti che potrebbero riposare di più in Lba ma che in Eurolega riescono sempre a trovare l’energia giusta per giocare anche oltre le proprie capacità. 

Avanti il prossimo 

Questa sera le Vu Nere tornano in Spagna, più precisamente a Valencia, dove affronteranno l’attuale settima forza del massimo campionato continentale. La squadra di coach Mumbru questo martedì si è dovuta arrendere alla forza del Partizan che ha vinto alla Fonteta con il risultato di 67-72, gli spagnoli tendono spesso a partire forte per poi calare nel secondo tempo, come appunto martedì dove hanno complicato il loro match con un terzo quarto da appena 10 punti. Questa sera il coach, ex giocatore di Real Madrid e Badalona, dovrà ancora fare a meno di due punti forti del proprio roster come Jared Harper e l’ex bianconero Semi Ojeleye, la Virtus d’altro canto continua a dover rinunciare al suo secondo lungo: Jordan Mickey. Una sfida con motivazioni differenti, tra due squadre che si trovano in posizioni di classifica che ad inizio stagione nessuno si sarebbe aspettato, sopratutto per le Vu Nere che vorranno però mantenere il proprio rullino di marcia positivo anche nel difficile campo degli spagnoli. 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv