Seguici su

Bologna

Bologna a testa bassa sul mercato: ri-spunta Yilmaz (Il Resto del Carlino)

Nel trafficato mercato del Bologna ri-spunta il nome di Baris Yilmaz, esterno offensivo del Galatasaray. Il suo valore è di 17 milioni di euro

Pubblicato

il

Dopo Emil Holm, è ufficiale anche l’arrivo di Juan Miranda. L’ex Betis, passato anche alla corte del Barcellona, arriva da svincolato dopo quattro stagioni proprio nella seconda squadra di Siviglia.

Nell’ultimo anno ha collezionato 32 presenze ed in Liga ha trovato anche una volta la via del gol. Sartori ha restaurato le due fasce, con lo spagnolo pronto a sostituire Kristiansen e lo svedese a giocarsi una maglia da titolare con Posch, ma il mercato è appena iniziato.

Infatti, considerata la possibile partenza di Calafiori, su cui preme fortemente l’Arsenal, serve anche un centrale di difesa, oltre ai già sondati mediani e ricambi offensivi.

I nuovi obiettivi della dirigenza rossoblu

I rumors di mercato quest’anno gravitano particolarmente attorno al Bologna, avendo giocato una stagione quasi perfetta. I nomi annotati negli ultimi giorni dalla stampa sono Cambiaghi, esterno dell’Atalanta, Djukanovic, ventenne dell’Hammarby, Suslov del Verona, protagonista di uno storico Europeo, e i laziali Cancellieri ed Isaksen.

Tra questi, però, è recentemente entrato nei radar rossoblu un nuovo attaccante: il turco classe 2000 Baris Yilmaz, militante al Galatasaray, ora impegnato ad Euro 2024. Il suo valore di mercato si aggira attorno ai 17 milioni.

Yilmaz in nazionale

Con l’approdo in panchina di Vincenzo Montella, in pochi mesi in Turchia si sta rivoluzionando il calcio, con giocatori giovani, tra cui Yildiz e Guler, tutti e due sotto i vent’anni.

L’Aeroplanino, dopo qualche esperienza in Serie A non memorabile, ha trovato la sua dimensione da allenatore dall’altro lato del Bosforo, prima all’Adana Demirspor, poi come CT.

Tatticamente la Turchia è una squadra ordinata, come messo in mostra contro l’Austria di Posch. Si sa difendere bene e gioca sulla velocità in contropiede dei suoi attaccanti, tra cui Yilmaz. La punta corteggiata da Sartori ha creato, infatti, specialmente nel finale di gara, non pochi problemi ai difensori austriaci Danso e Lienhart con i suoi scatti palla al piede, facendo respirare la squadra e portandola ai quarti di finale.

Yilmaz al Galatasaray

Il classe 2000 ha saputo donare il suo contributo anche al club, dimostrando grande versatilità. Pur essendo un’ala, ha giocato tanto a sinistra quanto a destra, ed ha saputo svolgere anche il compito di prima punta. In carriera è stato impiegato anche da terzino, sempre sia a destra che a sinistra, per un totale di 18 gare.

La sua duttilità potrebbe tornare utile ad Italiano anche in momenti di stanchezza. Quando la squadra faticherà a ripartire, lui potrà essere una pedina importante, grazie alla sua qualità nello smistare assist e lanciare compagni.

Fonte: Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

1 Commento

1 Commento

  1. Marino beschi

    4 Luglio 2024 at 23:23

    calafiori deve restare a bologna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv