Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Joshua Zirkzee, un nodo che va slegato al più presto

La questione attorno Joshua Zirkzee è uno dei focus di questo calciomercato del Bologna: la soluzione va trovata, e al più presto

Pubblicato

il

Joshua Zirkzee, Kia Joorabchian Calciomercato Bologna (© Damiano Fiorentini)
Joshua Zirkzee (© Damiano Fiorentini)

È stato, insieme a Riccardo Calafiori, il nome più chiacchierato di queste prime due settimane di calciomercato per il Bologna: Joshua Zirkzee. L’attaccante olandese è legato ai Rossoblù da un contratto avente, al suo interno, una clausola rescissoria di 40 milioni – come ormai sappiamo tutti. Il Milan sembra avere l’accordo con il giocatore ma non con il procuratore, mentre altre pretendenti stanno alla finestra, e il Bologna non ha perso le speranze di poterlo trattenere. Una questione che va risolta il prima possibile.

Bologna, le speranze su Zirkzee non sono svanite

L’intreccio di calciomercato del momento è sicuramente quello di Joshua Zirkzee, che ovviamente coinvolge anche il Bologna. I Rossoblù lavorano, parallelamente al resto del mercato, per provare a convincere l’attaccante a rimanere almeno un’altra stagione sotto le Due Torri. Più che con l’attaccante, il Bologna sembra dover trattare con il suo agente, Kia Joorabchian, il quale ha evidenti interessi su una cessione che, ormai, per tutti sembra scritta. Per tutti, ma non per il Bologna, appunto.

Joshua si è sempre dimostrato legato a Bologna, e anche ieri sera non ha mancato di farlo sapere: sul suo profilo Instagram, l’attaccante ha postato la foto di un tatuaggio di un tifoso, con la didascalia “senza parole“, preceduta da cuori Rossoblù. Non è un indizio, certo, ma dimostra come per Zirkzee Bologna non sia un capitolo chiuso, anzi.

Calciomercato Bologna – Se Zirkzee parte, le alternative valide non rimangono troppe

Il Bologna, d’altro canto, è conscio del fatto per cui, se il calciatore e l’agente trovassero un accordo altrove, con il pagamento della clausola non ci sarebbe nulla da fare. Per questo motivo, sin dai primi giorni di giugno – ma in realtà già da qualche settimana – la società Rossoblù si sta guardando attorno in cerca di occasioni da sfruttare. In questo inizio di calciomercato, i nomi gravitati attorno all’attacco del Bologna non si riescono nemmeno a contare. Quanti siano realistici, e quanti invece siano solo ipotesi – e forse nemmeno – è difficile dirlo. Ma la realtà dei fatti, invece, è che l’obiettivo più concreto, e cioè Vangelis Pavlidis, sembra essere scappato. Con lui, anche il secondo nome forte, e cioè Jhon Duran. Questo cosa significa? Molto semplice: il Bologna non potrà aspettare all’infinito, non in questa sessione di calciomercato, non con la stagione che arriverà.

La situazione va risolta, in un senso o in un altro

Se Joshua Zirkzee decidesse di rimanere al Bologna in questa sessione di calciomercato, previo un “nuovo” accordo con i Rossoblù, sarebbe la soluzione migliore, e forse non è nemmeno da dire. Ma, a oggi, sembra anche la soluzione più difficile: l’investimento del Bologna potrebbe essere molto più oneroso di quanto si pensi, e la prossima estate ci si potrebbe ritrovare punto e a capo.

In ogni caso, qualsiasi sarà la strada che intraprenderà Joshua, il tempo per il Bologna scorre. I Rossoblù non possono permettersi di ritrovarsi con una scelta non di primo livello per la prossima stagione, perché le competizioni sono tre e l’obbligo è quello di onorarle al meglio, rimanendo competitivi. Per cui, se la scelta di Joshua sarà l’ultima parola sulla questione, si attende un segnale a tempo debito.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv