Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Ostacoli inglesi (Corriere di Bologna)

Diversi club inglesi si stanno inserendo nelle trattative di calciomercato del Bologna, interessandosi anche a Calafiori e Lucumì

Pubblicato

il

Jhon Lucumi
Jhon Lucumi, oggetto d'interesse nel calciomercato per le inglesi (© Damiano Fiorentini)

Il calciomercato del Bologna sembra aver trovato un avversario inaspettato: le squadre inglesi. Infatti, sembra che diversi club britannici si stiano interessando ai centravanti che piacciono al Bfc, alla ricerca di un sostituto per Zirkzee nel caso in cui il bomber rossoblù dovesse decidere di accasarsi altrove.

Calciomercato del Bologna minato dalle inglesi

L’unica pista dove la concorrenza inglese non si è inserita è quella per Pavlidis, ma per il greco sembra fatta con il Benfica. Anche il collega ellenico, Ioannidis, ha incuriosito il Bologna, ma su di lui è piombato, insieme a Bologna, Lazio e Sporting Lisbona, anche l’Ipswich Town, proponendo 20 milioni per l’acquisto del greco, che andrebbe a rinforzare la squadra in vista della Premier League.

Altro profilo d’interesse per il quale il Bologna dovrà fare i conti in inglese è Armando Broja, in forza al Chelsea, che ha giocato all’esordio azzurro degli Europei con i colori dell’Albania. Reduce da una stagione sotto le aspettative, Broja si sta guardando intorno per trovare spazi da titolare, col Chelsea che ha alzato la posta in palio a 20 milioni. A oggi il Crystal Palace ha proposto come scambio il proprio giocatore Michael Olise.

Le strade del Bologna non devono quindi fermarsi qui. Sono ancora aperte le piste dei vari Dallinga, Burkardt e Strand Larsen, tutti su cifre tra i 15 e i 20 milioni. Si è aggiunto un altro nome nel taccuino rossoblù, Fabio Silva, ventunenne del Wolverhampton che attualmente non sta rendendo quanto in gioventù.

Interesse inglese per Calafiori e Lucumì

Non è finita qui, perché non solo le squadre inglesi si stanno inserendo nelle trattative per i centravanti che il Bologna sta faticosamente cercando per l’era post-Zirkzee, ma anche perché i britannici si stanno interessando al gioiellino bolognese Riccardo Calafiori. Il difensore nel suo esordio all’Europeo ha catalizzato su di sè le attenzioni di tutto il Vecchio Continente, in particolare di Chelsea e Tottenham. Ma il Bologna è categorico: Calafiori non si sposta. O meglio, non se ne va se non per offerte particolarmente ricche, cosa che potrebbe essere nelle corde di club danarosi come quelli citati poco fa. Tuttavia, nè Chelsea nè Tottenham disputeranno la Champions il prossimo anno.

Anche Lucumì è diventato oggetto d’interesse per le inglesi, dato che oltre all’Atletico Madrid si sono interessate a lui squadre come Manchester United e Bournemouth.

Campagna abbonamenti

Non solo calciomercato. La campagna abbonamenti è più viva che mai, dato che già 10mila tessere sono state sotto scritte per la stagione ’24-’25 tra Kids Stand, Curva Bulgarelli e Distinti. Rispetto al 14271 dello scorso anno, il Bologna ha superato abbondantemente i due terzi delle vendite complessive,.

Fonte: Alessandro Mossini – Corriere di Bologna

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *