Seguici su

Bologna

Corriere di Bologna – Thiago e Arnautovic: pace fatta, ma davanti c’è ancora Barrow

Pubblicato

il

Bologna FC 1909


Durante la settimana è arrivato il confronto che la società voleva, ovvero quello tra Marko Arnautovic e Thiago Motta, per sistemare nel migliore modo possibile una situazione che si stava facendo molto delicata. Tutto sembra essere andato bene, ma è probabile che l’impiego dell’austriaco nella trasferta di Salerno avverrà soltanto a gara in corso. Infatti nelle ultime sedute di allenamento, il tecnico rossoblù ha provato una formazione tipo, nella quale il centravanti era Musa Barrow, con l’austriaco insieme a Zirkzee nell’altra squadra. Per il Bologna ci sono due notizie positive, ovvero i recuperi proprio dell’olandese e di Orsolini. Joshua ha smaltito e recuperato dal pestone subito in allenamento, mentre Riccardo si è ristabilito completamente dal problema all’addominale che lo ha tenuto fuori nella scorsa partita contro la Lazio. Il rientro dell’ascolano è senz’altro il più importante visto le sue recenti prestazioni, con il 7 rossoblù che è pronto anche al tanto atteso ritorno in nazionale. Ma proprio il suo rientro potrebbe essere l’elemento decisivo per la scelta di Barrow come centravanti, in quanto Motta non ritiene opportuno tenere in campo il gambiano e Orsolini insieme ad un centravanti, per questioni di equilibrio e compattezza della squadra. Per l’appunto, ieri in allenamento il reparto offensivo più utilizzato era con Orsolini, Barrow e Soriano a sinistra, quest’ultimo in ballottaggio con Kyriakopoulos. No secco quindi a tre giocatori totalmente offensivi, motivo per cui è molto probabile che anche a Salerno Arnautovic non ci sarà dall’inizio. La nota positiva è che il chiarimento tra il tecnico e Marko c’è stato, ma Barrow resta ancora un passo avanti. Resta ai box soltanto Dominguez, che recupererà definitivamente dalla distorsione al ginocchio destro soltanto durante la sosta. A sorpresa potrebbe invece tornare titolare Gary Medel, in ballottaggio con Schouten, viste le prove in allenamento di un centrocampo con lui, Ferguson e Moro. All’arechi ci sarà bisogno di lottare in mezzo al campo e la presenza del pitbull, non molto frequente in questo periodo, potrebbe essere molto utile alla causa.
 

 

Fonte – Alessandro Mossini, Corriere di Bologna

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *