Seguici su

Bologna

È il Bologna che ringhia: col Napoli è 1 a 1

Pubblicato

il


BOLOGNA – Il Bologna subisce uno schiaffo nei primi minuti ma poi reagisce e rischia quasi di ribaltare il risultato. Finisce 1 a 1 al Dall’Ara contro il Napoli. Di Musa Barrow il pareggio per i colori di casa.

Mihajlovic cambia formazione e concede una chance a Skov Olsen al posto di Orsolini e Kreicj per Dijks. C’è Mbaye a fare il terzino destro mentre Tomiyasu va a ricoprire il ruolo di centrale difensivo.

Alla prima azione pericolosa della partita, il Napoli passa in vantaggio. Da un corner dalla sinistra, Manolas si divincola di Tomiyasu, anticipandolo di testa e insaccando alle spalle di Skorupski. È il sesto minuto e il Bologna si trova già sotto nel punteggio.

Il Bologna prova a reagire e aumenta il minutaggio in palleggio. Tuttavia la squadra di Rino Gattuso aggredisce bene in fase contenitiva.

Il forlivese Piccinini concede un corner al Napoli al 20’, sebbene l’ultimo tocco verso il fondo sia di Milik. Dall’angolo, per giusta risposta, non arriva comunque nulla di pericoloso per i colori rossoblù.

Due minuti più tardi, viene annullato un gol di testa di Mbaye, da calcio d’angolo, per possibile fuorigioco del difensore. Fatto che viene suffragato anche dal Var che decreta l’infrazione di pochi centimetri della spalla del terzino rossoblù.

Azione pericolosa del Napoli al 23’ ma il cross di Politano si allunga senza trovare la disponibilità di attaccanti azzurri.

Si gira bene Lozano in mezzo all’area difesa da Skorupski al 27’, ma il tiro viene contenuto e bloccato dal portiere polacco. Così come avviene al 29’ con Politano e il suo tiro dalla distanza.

Bella manovra bolognese alla mezz’ora con protagonisti Kreicj, Barrow e Dominguez ma il tiro al volo dell’argentino esce  lontano dal palo destro difeso da Meret.

Piccinini continua a non vedere azioni fallose subite dal Bologna con grande sicumera.

Al 37’ il Napoli si fa pericoloso con un’entrata in area di Politano ma il successivo tiro di Lozano viene ben intercettato da Mbaye a centro area.

Ci prova Skov Olsen al 40’ saltando bene Hysaj ma sbagliando poi una volta tentato il tiro.

Negli ultimi minuti del primo tempo il Bologna pressa pericolosamente alto la difesa avversaria ma il palleggio azzurro sembra reggere con un possesso molto arretrato.

Tuttavia l’unico pericolo arriva da un inefficace tiro cross di Medel allo scadere che non cambia il punteggio di questo primo tempo.

Il secondo tempo inizia con il Bologna decisamente aggressivo sul possesso avversario.

Bella costruzione di manovra rossoblù al 49’ con Skov Olsen che offre con eleganza per il subentrante in area Mbaye ma il tiro dell’esterno basso rossoblù viene contrastato efficacemente.

Reagisce al 56’ il Napoli con un dribbling e tiro di Lozano: esteticamente belli ma inefficaci visto che il pallone termina lontano dallo specchio della porta.

Al 59’ Piccinini rimane coerente e non vede una spinta di Manolas sulle spalle di Palacio, sul limite dell’area.

Ancora un bellissimo palleggio con doppio scambio tra Barrow e Dominguez. Questa volta il tiro dell’argentino è pericoloso anche se lambisce solo il palo.

Il Bologna è bello da vedere e al 66’ trova il giusto pareggio con una combinazione perfetta con ultimo assist in area per Palacio che infila Meret in uscita. Ma anche questa volta una manciata di centimetri di fuorigioco penalizza i rossoblù e il gol viene annullato. Ed è il secondo.

Si getta al 71’ a terra in uscita Skorupski e anticipa la botta sicura di Insigne.

Bravissimo Tomiyasu al 72’ quando parte dal proprio centrocampo e penetra l’area; Fabian Ruiz è costretto ad un recupero affannoso, spedendo in angolo.

Orsolini è impreciso al 77’ e la palla va larga come il tiro di Insigne all’80’, a porte invertite.

Mancano dieci minuti alla fine ma il Bologna arriva al meritato pareggio. Soriano controlla bene e serve altrettanto bene Barrow dal limite dribbla e trova il gol dal limite che ristabilisce l’equilibrio. 1 a 1 e il Bologna ottiene, quanto meno, quello per cui ha sin qui faticato.

Il Bologna mantiene alta la pressione e all’85’ va vicino al raddoppio. Ancora una volta Soriano assiste bene Palacio ma questa volta El Trenza allarga di troppo il tiro incrociato e la palla esce.

Passa un minuto e protagonista è Musa Barrow che cerca il gol-spettacolo con un tiro a giro ma la sfera si alza di poco sopra la traversa.

L’arbitro decreta cinque minuti di recupero.

Calcio d’angolo per il Bologna al 91’ dopo un altro scatto perfetto di Palacio; il susseguente tiro di Soriano, però, si alza verso la curva.

Incredibile al 93’ quando Danilo dalla lunga distanza colpisce il palo della porta difesa da Meret.

La risposta è di Mertens ma il tiro da dentro l’area esce al 94’.

È però il Bologna che finisce in attacco, quando Piccinini chiude l’incontro. Un pareggio confortante per quanto si è visto in campo da parte dei rossoblù di Mihajlovic.

 

BOLOGNA (4-3-3) – Skorupski; Krejci (65’ Dijks), Danilo, Tomiyasu, Mbaye (83’ Denswil); Soriano, Medel (78’ Baldursson), Dominguez (78’ Poli); Barrow, Skov Olsen (65’ Orsolini), Palacio. All. Sinisa Mihajlovic

NAPOLI (4-3-3) – Meret, Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj, Elmas (68’ Fabian Ruiz), Demme, Zielinski (83’ Allan), Politano (61’ Callejon), Milik (68’ Mertens), Lozano (61’ Insigne). All. Rino Gattuso

Arbitro: Marco Piccinini da Forlì (assistenti Tegoni e Vivenzi ; IV uomo Rapuano.; Var Calvarese, assistentie Manganelli)

Reti: 6’ Manolas (N), 80’ Barrow (B)

Ammoniti: 46’ Tomiyasu (B), 89’ Di Lorenzo (N)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *