Seguici su

Bologna

Femminile, Meran Women-Bologna 2-2: finisce in parità il big match tra prima e seconda in classifica

Pubblicato

il

Fonte Immagine: Bologna FC


Sfida al vertice della classifica per il Bologna femminile: alle 15:30, le ragazze di Simone Bragantini incontrano il Meran Women sul campo delle trentine, nella sfida valida per il 29esimo turno di Serie C (penultima giornata di questo campionato). La formazione di mister Campolattano è la seconda della classe, a meno tredici dal Bologna capolista, e per gran parte della stagione è stata la grande competitor delle rossoblù.
Mister Bragantini schiera un 4-2-3-1 con Lucia Sassi in porta, Asamoah, Arcamone, Sciarrone e Zanetti sulla linea di difesa, De Biase e Antolini a centrocampo, Gelmetti, Kustrin e Trombin in attacco con Colombo prima punta. Le padrone di casa scelgono invece un 4-3-1-2 (Caser; Turrini, Vuerich, Pfostl, Tscholl; Egger, Abler, Tulumello; Nischler; Peer, Reiner).
Direttore di gara il signor Bissolo di Legnago.
 
PRIMO TEMPO – Dopo il minuto di silenzio dedicato alla tragedia che ha colpito l’Emilia-Romagna si parte. Le altoatesine danno del filo da torcere al Bologna fin dall’inzio: dopo un minuto e mezzo di gioco, infatti, la numero 9 Reiner porta in vantaggio il Merano, approfittando di una difesa rossoblù rivedibile e spedendo la sfera nell’angolo basso destro, alle spalle di un’incolpevole Sassi. 1-0 Merano. La reazione del Bologna, però, non si fa attendere: al 6′ Trombin va giù all’interno dell’area, Bissolo non ha dubbi e concede il calcio di rigore. Dal dischetto la bomber rossoblù Martina Gelmetti non sbaglia e segna l’1-1, riportando la partita in parità: si tratta del 34esimo gol in campionato per la fortissima numero 11 del Bologna (una rete in più rispetto al capocannoniere del Merano Nadine Nischler). Al 15′, poi, il Bologna sfiora la rete del vantaggio: calcio d’angolo (il primo del match) battuto da Zanetti, lo schema riesce e Kustrin si infila al centro dell’area, colpendo bene; tuttavia, una grande risposta del portiere Caser nega il gol alla numero 18 rossoblù. Al 31′ un altro bell’intervento dell’estremo difensore altoatesino impedisce a Gelmetti di segnare. Poco dopo viene chiamata in causa anche il portiere rossoblù Lucia Sassi, che è brava a farsi trovare pronta su una conclusione dell’autrice del primo gol Reiner. A due minuti dalla fine del primo tempo Asamoah è costretta a uscire dal campo a causa di un probabile colpo di sole e viene sostituita da Pacella. Sono tre i minuti di recupero, poi il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi. 
 
SECONDO TEMPO – Si ricomincia. Il Merano prova subito ad alzare il baricentro ma la prima occasione ce l’ha il Bologna: al 55′ una sempre più protagonista Caser si tuffa e respinge un colpo di testa di Gelmetti. Nel minuto seguente primo squillo della ripresa anche per le padrone di casa, ma Sassi blocca senza problemi un tiro della numero 20 altoatesina Nischler. Al 62′ Bragantini rimescola le carte, inserendo la regista Elena Bonacini per l’attaccante classe 2003 Valentina Colombo. In questo secondo tempo il ritmo della partita si abbassa ed entrambe le squadre faticano ad entrare nell’area avversaria. Al 76′, però, Zala Kustrin scarta vari difensori e con un guizzo entra nell’area altoatesina, servendo Gelmetti che insacca il pallone in rete (35esimo gol per Martina). A un quarto d’ora dalla fine il Bologna conduce il match per 1-2. Poco dopo terzo cambio per Bragantini: esce l’attaccante italo-tedesca Mia Trombin ed entra Camilla Benozzo. All’86′, tuttavia, Nischler si guadagna il secondo rigore della partita dopo una trattenuta in area: la stessa numero 20 va dal dischetto e spiazza Lucia Sassi, firmando così la rete del 2-2 a pochi minuti dalla fine. Subito dopo Bragantini prova il tutto e per tutto gettando nella mischia Carol Giuliani (che entra al posto di Zanetti). I quattro minuti di recupero scorrono senza particolari occasioni, arriva il triplice fischio. 
 
Il big match di oggi finisce in parità: 2-2 tra la prima e la seconda in classifica. Il Bologna sale così a 80 punti, il Merano a 67 (ora a una lunghezza dal Lumezzane terzo). Domenica prossima si giocherà l’ultima partita di questa stagione: le rossoblù incontreranno in casa la Jesina.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *