Seguici su

Bologna

Femminile, Venezia Calcio 1985-Bologna 1-0: le rossoblù intascano la prima sconfitta in campionato

Pubblicato

il

Fonte Immagine: Bologna FC


Oggi pomeriggio va in scena la 27esima giornata di Serie C (girone B): alle 15:30 il Bologna femminile sfiderà il Venezia Calcio 1985 sul campo delle venete. Le ragazze di Simone Bragantini, dopo aver conquistato il titolo stagionale e la storica promozione in Serie B con quattro giornate d’anticipo, vogliono continuare a macinare record, punti e vittorie. Dal canto loro, le lagunari occupano la decima posizione in classifica e hanno bisogno di punti per cercare di allontanarsi dalla zona play-out (in questo momento distante tre lunghezze).
Mister Bragantini schiera un 4-3-3 con Lucia Sassi a proteggere la porta, Alfieri, Arcamone, Asamoah e Zanetti sulla linea difensiva, De Biase, Bonacini e Antolini a centrocampo, Gelmetti, Colombo e Trombin trio d’attacco.
Per le venete, Camilli (oggi sostituto di mister Murru) sceglie un 4-4-2 (Paccagnella; Bortolato, Malvestio, Amidei, Vivian; Tosatto, Gastaldin, Centasso, Tasso; Conventi, Longato).
Arbitra il signor Falleni di Livorno.   
 
PRIMO TEMPO – Nei primi venti minuti di gioco un Venezia molto arcigno, con un baricentro molto alto, dà non pochi problemi alle nostre ragazze. Ciononostante, il Bologna va vicino al gol in due occasioni, prima con la centrocampista De Biase e poi con la numero 15 Mia Trombin. Al 23′ il Venezia torna a farsi sentire nell’area rossoblù, ma Asamoah e una deviazione di Sassi salvano tutto. Anche oggi le padrone di casa stanno mettendo in difficoltà il Bologna, probabilmente dimostrando di meritare una posizione in classifica diversa rispetto a quella occupata al momento. Al 28′, poi, le rossoblù hanno un’altra grande occasione: con una grandissima parata, l’estremo difensore del Venezia impedisce alla bomber rossoblù Martina Gelmetti di sbloccare il match. Finora, la prestazione delle felsinee appare però in sottotono e al 38′ le ragazze in bianco vanno in vantaggio: la numero 7 Tosatto brucia in velocità Arcamone, si trova uno contro uno con Lucia Sassi e col destro gonfia la rete. 1-0 per il Venezia Calcio 1985. Due minuti di recupero, poi Falleni manda tutti a rinfrescarsi.
 
SECONDO TEMPO – All’inizio della ripresa Bragantini effettua i primi due cambi del match: Sciarrone entra per Bonacini e Benozzo per Arcamone. Poco dopo esce anche l’attaccante italo-tedesca Mia Trombin, al suo posto entra Monica Spallanzani. Nonostante i cambi, però, il Bologna sembra non aver ancora trovato il giusto ritmo e a un quarto d’ora dalla fine le padrone di casa sono ancora in vantaggio. Al 77′ le rossoblù guadagnano un calcio di punizione da posizione interessante ma la battuta di Gelmetti finisce di poco fuori. Bragantini prova a smuovere la situazione con uno degli ultimi cambi del match: Giuliani entra al posto di Zanetti e va a posizionarsi sulla fascia. Subito dopo Gelmetti ha un guizzo e colpisce il palo. A pochi minuti dalla fine ci prova anche Colombo ma il suo tiro termina leggermente sopra la traversa. Iniziano i cinque minuti di recupero, durante i quali le ospiti continuano a provarci e guadagnano anche un calcio di punizione e un corner. Poco prima della fine, però, il Bologna rimane in dieci, Sciarrone viene espulsa per somma di ammonizioni. Niente da fare per le nostre ragazze, poco dopo arriva il triplice fischio.
 
Il Venezia Calcio 1985 porta a casa l’impresa e batte il Bologna capolista, salendo a 33 punti e allontanandosi dalla zona play-out. Non la miglior prestazione di Gelmetti e compagne, che non sono mai entrate in partita e non sono riuscite a rendersi pericolose: la formazione rossoblù ottiene così la prima sconfitta in campionato, dopo 25 vittorie consecutive.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *