Seguici su

Bologna

Il Resto del Carlino – Calabresi: “A Pinzolo non ero sicuro di restare, ma ho pensato solo a lavorare bene”

Pubblicato

il

Corriere dello Sport


Bene Calabresi in questi primi due mesi (“In ritiro non avevo la certezza di rimanere, ma visto che mancavano sia Helander che Gonzalez ho pensato solo a lavorare, facendomi conoscere per quello che sono”), un po’ meno bene il Bologna: “Credo che se guardassimo la classifica, commetteremmo un errore. Sono tanti 10 gol subiti nelle ultime 5 partite, ma io me lo spiego tenendo conto il cambio avvenuto dopo esserci resi conto che segnavamo troppo poco. Così, abbiamo privilegiato maggiormente la fase offensiva”.
Inzaghi l’ha usato sia come centrale di sinistra che di destra, Di Biagio come terzino destro: “Io mi sento più centrale perché non credo di avere le doti del terzino di spinta. Devo ringraziare Gigi Cagni per avermi insegnato i movimenti della difesa a tre, anche perché la stagione del 2016/2017 – a Brescia – ho giocato con la pubalgia siccome mi convinceva che la squadra avesse bisogno di me, e ci siamo salvati”.
Domenica arriva la Fiorentina: “Vincere varrebbe più di tre punti”. Una dichiarazione che fa capire quanto, ad Arturo, piaccia il calcio: “Una passione forte che cerco di assecondare in tutti i modi, persino lasciando la mia fidanzatina quando avevo tredici anni. Me lo aveva chiesto il mister…”.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv