Seguici su

Bologna

L’Opinione della Redazione – Thiago Motta, non è il momento di sperimentare: al Bologna serve normalità

Pubblicato

il

crediti immagine: Bologna Fc

Ritorna oggi ”L’Opinione della Redazione”, la rubrica che dà spazio ai pensieri della redazione di 1000cuorirossoblu sui principali temi della settimana del Bologna, andando ad analizzare due prospettive agli opposti.

L’altra opinione la si può trovare cliccando qui

L’arrivo di Thiago Motta non ha portato l’effetto e l’entusiasmo sperato. Zero punti nelle prime due partite, contro Empoli e Juventus, zero gol fatti, quattro subiti e soprattutto tante incertezze. Il Bologna a Torino ha fornito una prestazione decisamente preoccupante, apparendo in totale confusione, incapace di mettere in difficoltà la Juventus più in crisi degli ultimi anni anche solo per un momento. Nonostante la prestazione contro l’Empoli avesse già fatto suonare qualche campanello d’allarme circa il 4-2-3-1, Thiago Motta ha voluto riproporlo anche a Torino con un risultato disastroso. D’altronde ciò non deve sorprendere dato che esattamente un anno fa lo stesso Sinisa Mihajlovic si era reso conto che questa squadra per caratteristiche tecniche non poteva reggere il 4-2-3-1. Inoltre il tecnico italo-brasiliano ha quasi stravolto la formazione che aveva perso contro l’Empoli: fuori Medel, Lucumì, Posch e Cambiaso, dentro Dominguez, Bonifazi, Sosa e Lykogiannis.

L’impressione è che Thiago Motta sia ancora nella fase di sperimentazione, con una sola nota da tenere presente però: classifica alla mano (che vede i rossoblù al quartultimo posto, con un solo punto di vantaggio sulla zona retrocessione) il Bologna non può permettersi esperimenti tattici. Alla squadra serve un normalizzatore in questo momento, un allenatore che ridia certezze al gruppo senza apportare inopportuni stravolgimenti tattici. Thiago Motta è apparso decisamente troppo presuntuoso in queste prime due partite, e si sa che la presunzione può essere un’arma a doppio taglio: se dimostri di avere ragione diventi un genio, se sbagli piovono inevitabilmente le critiche. Thiago Motta sta dimostrando una grande dose di inesperienza in questo inizio di percorso con il Bologna, e se è vero che è appena arrivato sotto le due torri è altrettanto vero che i rossoblù di tempo per sperimentare non ne hanno. La speranza è quella di vedere sabato sera una squadra con più certezze e meno stravolgimenti tecnico-tattici, perchè la gara con la Sampdoria potrebbe rivelarsi uno spartiacque cruciale. A Thiago Motta in questo momento si chiede solo una cosa: normalità.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *