Seguici su

Bologna

La Gazzetta dello Sport – Idea Malinovskyi per il dopo Arnautovic

Pubblicato

il

Bologna FC 1909

Nel giorno dell’addio di Marko Arnautovic la stanza dell’Area Tecnica di Casteldebole è come il motore di una vaporiera, lanciata a tutta spinta verso il porto. Queste li situazioni da annotare in un torrido martedì ferragostano a 7 giorni dall’inizio del campionato.

La fasce

Ben avviata la trattativa con la squadra degli Earthquakes di San Jose, squadra della MLS, per Cade Cowell, 19, esterno alto di prospettiva; Joey Saputo ha dato l’autorizzazione a spendere la cifra che serve a portare il ragazzo messicano a Bologna, Sartori sarà il parsimonioso sensale della negoziazione con i californiani.
Per Musa Barrow si aprono invece tre opportunità possibili (Premier, Arabia o ancora Serie A con il Torino?), con  l’obiettivo (difficile, ndr) di incassare 15 milioni per la sua partenza. Nel caso ciò avvenisse sarà sostituito.

Ferragosto di vertice

Una riunione di pianificazione del mercato, con Thiago Motta e la dirigenza, è prevista per oggi pomeriggio: Thiago chiederà che Nico Dominguez venga mantenuto in maniera assoluta all’interno dell’organico, nonostante i 15 milioni buttati sul tavolo dal Galatasaray (ma Nico non pare convinto della destinazione turca) e poi ci sarebbe l’obiettivo super che si chiama Ruslan Malinovskyi, giocatore ben conosciuto da Giovanni Sartori che lo portò all’Atalanta e che al Marsiglia, sua squadra attuale, ha trovato poca gloria. C’è un però: Ruslan percepisce 3 milioni di ingaggio e questa è una condizione che urta con le linee guida finanziarie che il Bologna si è dato in punto emolumenti. Ma si tratta e si lotta, perché a Thiago l’idea piace e non poco.
Malinovskyi giocherebbe, negli schemi di Motta, come falso nueve e con caratteristiche di trequartista per supportare il gioco d’attacco rossoblù. Anche il Genoa si era avvicinato all ucraino nei giorni scorsi, ma la cifra non era nei range della squadra ligure.
Ma il punto di partenza, Ruslan o non Ruslan, è la sostituzione di Marko Arnautovic e da questo Motta non transige: quindi è partito un casting di livello che ha compreso Petagna (che non convince), Duk (Aberdeen) che piace un totale e ha un prezzo abbordabile, Cuypers e Mikautadze, giocatori di grande impatto ma cari.

A centrocampo si deve sostituire Schouten

Nel pomeriggio si discuterà anche della zona nevralgica del campo, la mediana, che con la partenza dell’olandese necessita di una soluzione in entrata di qualità: Cardoso, regista del Porto Alegre, è più che una idea, Demme del Napoli costa troppo e guadagna troppo, rimane sempre vivissima la suggestione Ardon Jashari del Lucerna, ma bisogna fare in fretta perchè il mercato non aspetta.
(Fonte Matteo Dalla Vite – Gaz Sport)

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv