Seguici su

Bologna

Notte in fila: amici regalano l’abbonamento a tifoso del Bologna (Il Resto del Carlino)

Per il Bologna questo e altro: la storia di Gabriele, rimasto alzato tutta la notte per acquistare un biglietto poi regalato dagli amici

Pubblicato

il

La campagna abbonamenti del Bologna
La campagna abbonamenti del Bologna (©Bologna Fc1909)

Il Bologna versione Champions conquista talmente tanto gli animi dei tifosi che alcuni passano quindici ore in fila, di notte, per ottenere uno degli ultimi abbonamenti allo stadio Dall’Ara.

La storia di Gabriele, tifoso del Bologna

Gabriele Zerbini, bolognese classe 2000, è un esempio di questa dedizione. Per vedere giocare i rossoblù farebbe di tutto. Ecco quindi che passa una notte seduto su uno sgabello con un libro, davanti a Luca Elettronica, sperando di ottenere un abbonamento in curva Bulgarelli durante la seconda fase della campagna abbonamenti. Giovedì pomeriggio infatti, dalle 19, si è messo in fila all’esterno dello store di via Emilia Levante, quindici ore prima dell’apertura. La notte è passata poi velocemente grazie agli amici che gli hanno fatto compagnia.

Al risveglio, però, una cattiva notizia: all’apertura del negozio, hanno dato dei bigliettini numerati. Nonostante fosse il primo della fila, gli ultimi posti liberi in curva sono finiti in un attimo e il sogno di Gabriele è svanito con le prime luci del giorno.

Il lieto fine

Ma il suo gruppetto di amici ha migliorare il finale della storia organizzando una colletta per permettergli di acquistare un abbonamento nel settore dei distinti. È stato tutto inaspettato per Gabriele. Inoltre, Lavoropiù, sponsor storico del Bologna FC, lo ha invitato a trascorrere la prima partita di campionato come ospite allo stadio.

Per l’agenzia per il lavoro, che supporta chi è alla ricerca di un impiego, è un duplice motivo di orgoglio, visto che Zerbini è uno studente-lavoratore, un profilo che riflette le due anime di Lavoropiù.

Sui social, l’impresa di Zerbini ha generato centinaia di interazioni. Non si aspettava così tante reazioni. Ha coltivato la passione per il Bologna allo stadio con gli amici. Ora vive a Verona, ma vuole godersi appieno questo momento storico, per il club e la città.

Fonte: Mariateresa Mastromarino, Il Resto del Carlino

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv