Seguici su

Bologna

Radio Casteldebole: sono 24 i convocati

I convocati di Vincenzo Italiano sono un mix fra titolari prima squadra e giovani del settore giovanile. Tre le esclusioni eccellenti.

Pubblicato

il

Tra i convocati Sam Beukema - Allenamento pre Bologna-Juventus(© Bologna FC 1909)
Tra i convocati Sam Beukema (© Bologna FC 1909)

Alle 17.30 del pomeriggio, soprattutto a Bologna quando è luglio, il sole tende a farsi dare del Voi.  L’afa ruggente di Casteldebole è pronta ad accogliere i primi convocati della nuova stagione 24/25, con un nuovo direttore d’orchestra, Vincenzo Italiano.

Sono 24 i convocati, tanti, tutti meno i nazionali e tre giocatori a cui, probabilmente, verrà trovata un’altra sistemazione presso altri club.

I convocati in difesa

Partiamo dalla porta: stante che Lukasz Skorupski è partito per le ferie, i pali (per adesso) saranno difesi da Federico Ravaglia, Nicola Bagnolini e Massimo Pessina. Pessina è attualmente uno dei portieri dell’U17 italiana con cui ha vinto il titolo europeo poco più di un mese fa.

La difesa, da domani, potrà contare in allenamento su: Sam Beukema, Tommaso Corazza, Lorenzo De Silvestri, Emil Holm, Mihailo Ilic, Charalampos Lykogiannis. Mancheranno tutti i nazionali quali Jhon Lucumi (infortunato, anche se la sua Colombia è attualmente in corsa per la Copa America), Stefan Posch e, per quanto il suo destino rossoblù è ancora incerto, Riccardo Calafiori. Juan Miranda, come in precedenza scritto, volerà a Parigi con la nazionale spagnola per le Olimpiadi.

I convocati del centrocampo e dell’attacco

Partiamo dal capitano Lewis Ferguson: ci sarà ma per diverse settimane si allenerà a parte, per ritrovare la giusta condizione. Rientro previsto per fine settembre, primi di ottobre

Poi ci saranno Giovanni Fabbian, Oussama El Azzouzi (convocato però per la Nazionale olimpica), Nikola Moro, per quanto riguarda la mediana di centrocampo. Appena eliminati con la loro Svizzera, ma dopo avere fatto un ottimo europeo, Remo Freuler e Michel Aebischer, così come Kacper Urbanski, con tre presenze a Euro2024 con la sua Polonia.

In attacco si presenteranno Riccardo Orsolini, Jesper Karlsson, Jens Odgaard e Santiago Castro, in attesa che si sciolga l’enigma su chi sarà il sostituto di Joshua Zirkzee. Dan Ndoye, come gli altri due svizzeri, è attualmente in vacanza e raggiungerà la rosa a fine luglio.

Il contributo del Settore Giovanile: la difesa

Quest’anno il vivaio darà un corposo contributo in ritiro: insieme ai due portieri, avremo ben dodici giocatori che saliranno a Valles.

In difesa Tommaso Corazza sarà il tutor per per Saer Diop e Petar Markovic, 18, neo acquisto e difensore centrale che viene dall’Austria Vienna.

A centrocampo è stato convocato Naïm Byar, il miglior Primavera della scorsa stagione, insieme a Demirel Hodzic e Lorenzo Menegazzo, oltre a Federico Tonin.

Per finire, in attacco, il rientro alla base dalla Ternana di Antonio Raimondo, uno dei quattro nomi utili del vivaio per le liste Champions. Insieme a lui Tommaso Ravaglioli, 18, ormai aggregato fisso della squadra Primavera del neo allenatore Rivalta.

Tre esclusi dalle liste convocati

Non si uniranno ai compagni Kevin Bonifazi, Sidney Van Hooijdonk e Niklas Pyyhtiä. La società cercherà sicuramente una valida collocazione presso altre società per i tre non presenti nella lista dei convocati.

(Fonte Più Stadio-Sebastiano Moretto)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *