Seguici su

Bologna

Stadio – Vignato:”Disponibile a giocare ovunque per Sinisa”

Pubblicato

il


Due esordi che in lui hanno lasciato il segno: il primo in serie A il 20 maggio 2017, incrociando i tacchetti con uno dei mostri sacri del calcio italiano, Francesco Totti e la sua Roma, il secondo con l’Under 21, venerdì scorso, esordio bagnato con un bellissimo goal al volo che ha permesso agli azzurri di Nicolato di imporsi in trasferta per 2 a 1 contro la Bosnia Erzegovina.

Nell’intervista rilasciata a Fabio Massimo Splendore, Emanuel Vignato si è dichiarato felicissimo per il debutto (“Esordio con goal non capita sempre“) pur consapevole che occorra sempre migliorare.  Ha poi fatto un confronto fra i due mister, Sinisa Mihajlovic (“E’ un condottiero ed è tostissimo, dando tanta fiducia ai giovani”) e Paolo Nicolato (“lo sto conoscendo adesso, ma ha un grande ascendente sui ragazzi azzurri”).  Si è raccontato come totalmente disponibile a giocare nelle posizioni e ruoli che sceglierà per lui Mister Mihajlovic (“La mia disponibilità è totale, non mi pongo nessun problema a giocare nel mezzo se me lo chiede l’allenatore, se serve alla squadra”) e ha ricordato il 2 maggio 2021 (la partita dei tre assist a Palacio) come la perla della sua fin qui giovane carriera, insieme al goal fatto a San Siro contro l’Inter lo scorso dicembre. Nel finale di intervista ha parlato anche di suo fratello che ora gioca nel Monza (“A me sarebbe piaciuto tanto giocare insieme a lui, ma ho capito la sua scelta”) e ha dato un suo personale obiettivo ad entrambi i suoi percorsi da calciatore: in rossoblù (“Noi puntiamo la parte sinistra della classifica“) e in azzurro (“Vogliamo qualificarci per l’Europeo“).

Emanuel dopodomani affronterà, a Monza, la Svezia e, successivamente, tornerà a Casteldebole, pronto a mettersi a disposizione di Sinisa Mihajlovic per giocare contro l’Udinese, in qualsiasi ruolo gli chiederà il Mister.

(Fonte Stadio)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *