Seguici su

Bologna

The Duel – Soumaoro vs. Tomori

Pubblicato

il


Archiviata la partita di Udine, è tempo per la squadra di Mihajlovic di pensare già al Milan, che arriverà al Dall’Ara sabato sera.
Si preannuncia una partita molto ardua per il Bologna, dal momento che quest’anno i rossoneri sembrano essere una delle squadre seriamente candidate al titolo.
Il Milan del primo tempo contro il Verona ha mostrato qualche difficoltà, ma la reazione avuta nel secondo tempo testimonia che sono una squadra che non molla mai, nonostante le tantissime assenze.
Uno su tutti è e rimane il faro della squadra rossonera: Zlatan Ibrahimovic, è lui che la retroguardia rossoblù deve tenere maggiormente sotto osservazione.

Bologna – Milan sarà anche la sfida tra Adama Soumaoro e Fikayo Tomori, due difensori che nelle rispettive squadre fanno la differenza, seppur con età ed esperienze diverse. 
Da un lato, Soumaoro ha saputo riconquistarsi il posto da titolare, dopo che a inizio stagione aveva fatto diverse partite in panchina; dall’altro, Tomori non è mai stato in discussione per Pioli, che lo considera il vero leader difensivo.
Il difensore del Bologna, inizialmente, aveva cominciato la carriera da centrocampista, salvo poi essere arretrato nel ruolo di difensore centrale; sa destreggiarsi bene sia a 4 sia a 3, come dimostrato in quasi un anno sotto le due torri.
Tomori, dal canto suo, nasce come difensore centrale, ma all’occorrenza può anche ricoprire il ruolo di terzino destro.

Il francese ha giocato solo due partite in questo inizio di stagione, tuttavia, il suo rientro e il conseguente cambio di modulo hanno completamente cambiato l’assetto difensivo rossoblù, rendendolo molto più solido. Già l’anno scorso il suo innesto aveva portato tanta compattezza al reparto arretrato.
Tomori ha giocato, invece, fin qui già 7 partite in questa stagione, proprio perché Pioli, se può, lo schiera sempre. Da quando il difensore inglese è sbarcato a Milano, la difesa rossonera ha acquisito una solidità che da tanto non si vedeva.

La qualità più importante di cui dispone il difensore del Bologna sono certamente i duelli aerei, con una media di 2,7 duelli aerei vinti a partita, contro la media di 1,4 di Tomori, segno che anche l’inglese fa di questa caratteristica un suo punto di forza. Questo è dovuto al fatto che sono due centrali molto alti e molto fisici.
Tutti e due se la cavano egregiamente nell’intercettazione e nelle spazzature dei palloni, dal momento che sono dotati di buone capacità di lettura, e riescono molto spesso ad anticipare l’avversario.
Altri punti in comune sono per esempio il saper impostare bene l’azione e il sapersi muovere con una certa velocità, due doti essenziali per i difensori di oggi.
Entrambi prediligono i passaggi corti, essendo in questi molto precisi: media di precisione intorno al 92% per Soumaoro, intorno all’88% per Tomori.

Una differenza importante tra i due, che va a favore del centrale del Milan, riguarda i contrasti.
Tomori è a dir poco imbattibile in questo, con una media di 1,9 contrasti a partita; dall’altro lato, il difensore del Bologna, conscio di questo suo limite, molto difficilmente si getta nei contrasti.

Insomma, due difensori che in campo fanno sempre sentire la loro presenza, e che si stanno dimostrando imprescindibili per la tenuta difensiva delle rispettive squadre.
La gara di sabato potrebbe rivelarsi una sfida ricca di emozioni, con due squadre che proveranno ad imporre il loro gioco.
Una partita difficilissima, ma sicuramente tanto attesa, e lo dimostrano i dati sui biglietti già acquistati.
L’atmosfera si preannuncia, dunque, molto calda.

(Fonte: Whoscored)

 

 

 

 

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *