Seguici su

Bologna

Ultimo Stadio – Il Benito Stirpe di Frosinone

Lo stadio Benito Stirpe di Frosinone inizia ad essere costruito nella metà degli anni 80 ma è inaugurato solo nel 2017

Pubblicato

il

Lo stadio Benito Stirpe di Frosinone
Lo stadio Benito Stirpe di Frosinone (© Bologna fc 1909)

Lo stadio Benito Stirpe è il principale impianto sportivo della città di Frosinone ed ospita le partite in casa della squadra cittadina: il Frosinone calcio. L’impianto ha una capienza di 16.227 posti interamente coperti e suddivisi in cinque settori, tra cui quello degli ospiti, dalla capienza di 1035 spettatori e situato a lato alla Curva sud.

Il Benito Stirpe è situato a ovest rispetto al centro città. E’ facilmente raggiungibile sia in macchina, procedendo dall’autostrada, che con i mezzi pubblici (circa mezz’ora a piedi dalla stazione ferroviaria).

La storia del Benito Stirpe di Frosinone

Quando nel 1987 il Frosinone conquistò la promozione in Serie C1 furono avviati i lavori per realizzare un nuovo impianto che potesse sostituire il vecchio e centrale Stadio Matusa. Fu con Italia 90 che i lavori subirono un’accelerazione grazie ai fondi speciali erogati per il torneo mondiale. Nonostante questo però i lavori si arenarono subito nei primi anni 90, complice anche gli altalenanti risultati dei ciociari. Per molti anni, mentre i canarini continuavano a giocare presso il Matusa, il nuovo stadio (chiamato Casaleno o Bellator Frusino) giaceva immobile, con solamente l’imponente tribuna centrale ad ergersi sul cantiere.

La struttura arrivò al punto di finire nel degrado tipico di molte opere incompiute italiane. Il momento più critico fu raggiunto nel febbraio 2012, quando, a causa di persistenti nevicate, crollò una parte della copertura della tribuna.

Il completamento dello stadio

La svolta arrivò solamente nel corso della metà degli anni 10 quando, con il Frosinone stabilmente in Serie B e la diffusione presso l’opinione pubblica della “Questione Casaleno” si decise di prendere sul serio la situazione della struttura.

Nei primi giorni del 2017 iniziarono così finalmente i lavori per completare l’opera, che fu inaugurata il 2 ottobre con un match di Serie B tra Frosinone e Cremonese (0-0) e ribattezzata Benito Stirpe in onore allo storico presidente ciociaro.

Dal punto di vista strutturale l’impianto è annoverabile come stadio “all’inglese” per la ridotta distanza tra tribune e campo da gara.

Curiosità

Nel 2017, mentre il Benito Stirpe veniva completato, il vecchio Matusa fu demolito quasi integralmente per ricavarne un grande parco cittadino. Del vecchio stadio sono oggi visibili il campo di gioco, vero centro del parco e la tribuna centrale coperta.

Palmares del Frosinone

Il Frosinone vanta due stagioni nella massima serie italiana (tre se consideriamo quella corrente). Nelle due stagioni 2015/2016 e 2018/2019 i canarini si sono classificati sempre al diciannovesimo posto in classifica.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *