Scariolo: "La squadra non ha mai mollato. Ora si torna a Bologna e vogliamo vincere"

Scritto da  Giu 19, 2023

La Virtus Segafredo Bologna non riesce ad espugnare il Forum di Assago e, dopo aver perso Gara-1 e 2, esce sconfitta anche in Gara-5. Le Vu Nere, ancora una volta, hanno provato fino alla fine a completare la rimonta ma ad aver fatto la differenza sono stati i dettagli. Queste le parole rilasciate da coach Scariolo in sala stampa al termine del match:

“Complimenti all’Olimpia, credo che abbia meritato di vincere giocando con più energia e lucidità di noi. La sfida è stata equilibrata, comunque batto le mani ai miei ragazzi che anche in una serata dove abbiamo avuto più di un giocatore importante non in vena, non hanno mai mollato dimostrando grande orgoglio competitivo. Ora si torna a Bologna e cercheremo di vincere la sesta gara”.

“Penso che dobbiamo chiederci come abbiamo fatto ad arrivare in partita negli ultimi tre o quattro minuti. Per quanto riguarda gli arbitri, ne ho parlato solo nella sfida contro Treviso perché sono stati commessi tre errori che hanno deciso il primo posto in classifica. Non ho altro da dire, onestamente. Andiamo avanti e pensiamo alla prossima”.

“E’ sempre difficile stabilire dove arrivano i meriti e i demeriti di una squadra. Mi congratulo con la difesa di Milano ma, in questi due anni, ho visto tante difese di grande livello contro Teodosic e Shengelia. Anche loro sono umani, possono avere una giornata storta. Ci stiamo continuamente adeguando e ci toccherà farlo ancora in vista di Gara-6”.

“Oggi non ho visto Teodosic in giornata. E’ un giocatore di trentasei anni ed avendo ancora una o due partite non ha senso spremerlo. Ci aspettiamo che la giornata di riposo gli permetta di darci un contributo nella prossima gara”.

“76% ai liberi non è una brutta percentuale per quanto ci riguarda. Hanno fatto la differenza in Gara-2, oggi un po’ meno”.

 

Ultima modifica il Lunedì, 19 Giugno 2023 23:04
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.