Haley Peters Haley Peters FIBA

Virtus Femminile – The Show Must Go On

Scritto da  Feb 07, 2024

Niente da fare per le Vu nere, questa stagione di EuroLeague Women finisce qui. La Segafredo paga qualche inciampo di troppo nel corso della regular season e deve salutare il torneo continentale. Per quanto riguarda il campionato italiano, la partita contro l’E-Work Faenza dura un tempo e la Virtus può continuare a correre in attesa della partita contro San Martino di Lupari. The show must go on”, cara Virtus, non ci si può fermare ora.

EuroLeague Women – Arrivederci

Ha un sapore dolceamaro la vittoria di martedì sera alla Segafredo Arena. Le Vu nere escono vincenti dal proprio campo, ma insieme alla sirena finale dello scontro con Basket Landes arrivano le notizie che purtroppo ci si poteva aspettare: Salamanca batte Gyor, le spagnole festeggiano la qualificazione alla seconda fase, dove incontreranno il “tritatutto” Fenerbahce, mentre la Segafredo chiude il girone in quinta posizione, out of games.

E che vuoi dire a questa Virtus? Il girone di ritorno, a parte la prima partita contro Polkowice (che si è disputata in una fase più che nera per la Segafredo, ultima delle cinque sconfitte consecutive subite dalle bianconere), è stato in linea generale positiva per le ragazze di Vincent. Tre sconfitte, tutte in esterna, inflitte da parte di quelle che si sono confermate le teste di serie del girone B, Praga e Mersin, ed una sfilza di vittorie importantissime come quelle contro Villeneuve e Salamanca. Ha sapore di beffa proprio la qualificazione delle spagnole: la Segafredo ha battuto la Perfumeiras Avenida in entrambi gli incontri, portando a casa anche il delicatissimo match in Castiglia e Leòn. L’unica squadra contro la quale la Virtus ha vinto due volte insieme a Gyor, specchio di come le bianconere abbiano dimostrato di avere la qualità per poter competere a questi livelli, ma forse non la maturità per poter gestire un campionato così impegnativo e che offre relativamente poche possibilità di sbagliare. Un quinto posto conclusivo che non può soddisfare la società virtussina, dato che il mercato estivo è stato appositamente tarato per l’assalto all’Europa. Non per vincere, certo, ma perlomeno per ritagliarsi un posto tra le migliori otto. E chissà se così sarebbe stato, dato che gran parte della stagione europea è stata disputata senza due delle giocatrici chiave della squadra, Andrè (nella prima parte del campionato) e Dojkic (nella seconda). Non una scusante, certo, ma uno degli elementi che indubbiamente hanno contribuito a far mancare quel singolo punto che ha separato il gruppo bianconero dall’accesso alla fase playoff. Resta quindi solo una squadra italiana nei giochi europei, il Famila Wuber Schio, che si giocherà i quarti di finale proprio con il temibile USK Praga: gara 1 è in programma mercoledì 21 febbraio.

Si laurea bocca da fuoco di questa EuroLeague Cecilia Zandalasini, autrice di 188 punti totali conditi da 60 assist e 73 rimbalzi: la capitana della Segafredo ha disputato una signora EuroLeague, perdendo lo smalto che l’ha contraddistinta in tutta la fase regolare solo nelle ultime due partite chiave (Mersin e Praga) lasciando le compagne in mano ad Haley Peters, leader nella statistica dei rimbalzi e dei palloni rubati tra le Vu nere; non si tratta certo di un caso, dato che l’americana, in crescita esponenziale nel corso di tutto il campionato, si è eretta come baluardo bianconero soprattutto nei momenti in cui la palla è pesata di più.

Campionato Lbf – Il momento giusto per dare tutto

Ora che il quadro europeo è stato definito, le Vu nere sono chiamate a dare il tutto per tutto nel campionato italiano per provare a chiudere questa stagione nel migliore dei modi possibili. La partita contro Faenza non regala le stesse emozioni dell’andata, complice la sesta marcia inserita nella seconda parte di gara dalla Segafredo, abile nel domare le straordinarie capacità balistiche di Tagliamento e Cvijanovic. Dojkic dà spettacolo, Rupert fa la voce grossa ed in un amen le virtussine si scrollano di dosso le romagnole, staccandole nel terzo quarto e amministrando nel secondo, chiudendo l’incontro su un giusto 54-76.

Con il derby in mano, la Virtus potrà godersi un weekend di power-nap in vista dell’ultima complicata parte della stagione. Saranno due le bianconere impegnate agli ordini di coach Capobianco coi colori azzurri: tra il 5 e l’8 febbraio si svolgeranno infatti i collegiali con la nazionale 3x3, dove Consolini e Del Pero proveranno a mettersi in mostra in vista degli impegni successivo, in primis il bis di amichevoli di 9 e 10 febbraio a Madrid. Dopo il weekend azzurro la Segafredo sarà chiamata al confronto con San Martino di Lupari, squadra rivelazione del campionato Lbf, che inflisse in trasferta la prima sconfitta della Virtus nella stagione 2023/2024, con grande protagonista Rae D’Alie, ex di lusso nelle fine luparensi.  

Ultima modifica il Mercoledì, 07 Febbraio 2024 16:22