Rugby, il recap del weekend di Bologna e Pieve Fonte: Bologna Rugby Club

Rugby, il recap del weekend di Bologna e Pieve

Scritto da  Feb 02, 2024

Due facce della stessa medaglia. Agli antipodi il weekend del rugby bolognese. Da una parte il Bologna, sempre più rullo compressore in questo avvio di 2024; dall’altra un Pieve in emergenza che cade rovinosamente in casa.

Bologna Rugby 

Partenza lampo per la squadra di Brolis che dopo tre minuti è già in meta. Firma d’autore di Giacalone che con un’azione personale segna i primi cinque punti della partita. Abad trasforma. Immediata la reazione dei padroni che, al 7’ pareggiano la sfida. Tre minuti dopo, però, è Campestri a chiudere marcando una touche nei 22 avversari. E intorno alla mezz’ora entrambe le ali rossoblù trovano altre due marcature pesanti. Abad fa 3/5 e il punteggio all’intervallo è 31-5.

Nella ripresa la squadra di Brolis dilaga e, nei primi venti minuti, va oltre quattro volte con Sacchetti, Quadri, Gambacorta e Abad che aggiunge una soddisfazione personale della sua straordinaria partita.

Finale ammirevole di Firenze che va in meta per ultima, fissando il risultato sul 59-10 finale.

La squadra di Brolis, con questa vittoria, tiene sempre nel mirino il Romagna senza mollare neanche un colpo.

Pieve Rugby

Dura, durissima, invece la gara in casa del Pieve. Che sarebbe stata dura lo si sapeva da ben prima del fischio d’inizio e i ragazzi di Balboni ci hanno provato. Ma questo Romagna è oggettivamente di un’altra categoria. Allo Sgorbati finisce 3-62 con gli unici pievesi targati da Rosso per il parziale di 3-5 al 12’ del primo tempo. Ma oltre a quello è stata solo ed esclusivamente strenua ed eroica difesa. Al 7’ è Mazzone ad aprire le danze. Poi sale in cattedra la linea di trequarti meravigliosa degli ospiti che gioca un rugby spettacolare e va a segno cinque volte nel primo tempo che si chiude, neanche a farlo apposta, 31-3. Ad aggiungersi al pomeriggio, già di per sé complicato, si deve aggiungere la grossa mole di assenze pesanti a cui il Pieve ha dovuto sopperire. La mischia fa tanta fatica, soprattutto nelle fasi statiche e concede altre cinque marcature. L’azione più bella della partita, però, arriva oltre tempo massimo. Il Romagna costruisce una tela fantastica di dieci fasi, un numero eccezionale per il campionato, e va a marcare oltre l’83’ con Martinelli. 

Una sconfitta dolorosa, ma in cui, nello spirito di questo sport, va reso merito a un avversario di livello veramente spropositato.

 

Classifica Girone 2 Serie B

1 Romagna 57 punti

2 Bologna Rugby Club 49 punti

3 Modena 1965 47 punti

4 Colorno 47 punti

5 U.R. San Benedetto 28 punti

6 Jesi 1970 28 punti

7 Pieve 24 punti

8 Cus Siena 24 punti

9 Gubbio 19 punti

10 Lions Amaranto 15 punti

11 Firenze 1931 13 punti

12 Highlanders Formigine 8 Punti