Giovanni Fabbian Giovanni Fabbian Bologna Fc 1909

Fabbian: «Il gol in Serie A con la maglia del Bologna? Un'emozione incredibile"

Scritto da  Ott 11, 2023

Che Giovanni Fabbian fosse un predestinato lo si è capito dal suo primo campionato da professionista: gonfiare la rete per ben 8 volte (con la maglia granata della Reggina) può definirsi un impresa. E' chiaro a tutti che dopo quel campionato, il classe 2003 ex Inter è balzato agli onori della cronaca e al centro dei riflettori di molte squadre di serie A.

Ma gioia ancora pi grande è stato segnare, con la maglia del Bologna e contro il Cagliari, lo scorso 2 settembre in Serie A. Ele coincidenze non finiscono qui: perché sempre a Reggio Calabria Fabbian ha esordito anche in Nazionale Under 21 (contro la nazionale ucraina) che proprio  in questi giorni a Tirrenia sta preparando la sfida di martedì 17 allo stadio 'Druso' di Bolzano contro la Norvegia, valida per il girone di qualificazione all'Europeo del 2025. "La conoscenza del gruppo e del mister è un punto di forza - spiega Fabbian -. E su questo cerchiamo di lavorare per ottenere i risultati migliori. L'obiettivo principale è quello di fare quello che Nunziata ci chiede: giocare per la Nazionale è un orgoglio per tutti".

Si parla di nazionale e di tornei continentali: proprio ieri è diventato ufficiale che l'organizzazione dell'Europeo del 2032 è stata data, in coabitazione a  Italia e Turchia: in quel momento Giovanni avrà 29 anni e potrebbe essere protagonista di quel torneo che si giocherà anche in stadi italiani: "Chiaramente - spiega - sapere che una manifestazione così importante sarà ospitata dall'Italia è una motivazione in più, ma bisogna fare uno step alla volta e il prossimo passo si chiama Norvegia".

U passo alla volta, esattamente come sta facendo molto più a nord (in inghilterra) Cesare Casadei, "prodotto" anche lui del vivaio interista, suo ex compagno di squadra, ma anche grande amico fuori dal campo: "Siamo sempre stati insieme, in campo, in convitto e in casa. Siamo grandi amici da sempre".

(Fonte Figc)

Fabbian, che ha in Barella il prototipo di giocatore che vorrebbe diventare, prima di giungere sotto le due torri ha vissuto un'estate non semplice: "Appena è arrivata la possibilità di andare a Bologna non ho esitato, anche perché le parole di Thiago Motta sono state molto convincenti. Mi sto trovando molto bene con l'ambiente, i ragazzi e il mister. Ho avuto qualche piccolo problema fisico ma ora sto bene e sono pronto a mettermi a disposizione. Il gol in Serie A? Un'emozione indescrivibile arrivata in un momento inaspettato, ma ho realizzato il sogno di ogni bambino che inizia a giocare a calcio".

Poche ore fa, invece, è diventata ufficiale la nomina di Filippo Inzaghi a nuovo allenatore della Salernitana. Fabbian è stato allenato da lui a Reggio Calabria e dal fratello Simone all'Inter: "Con Filippo Inzaghi abbiamo fatto una bellissima stagione: un anno, quello di Reggio, che mi ha aiutato molto. Gli faccio l'in bocca al lupo per la nuova avventura".

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"