L’Italia under 19 impegnata nella qualificazione degli Europei L’Italia under 19 impegnata nella qualificazione degli Europei Fonte immagine: FIGC

Nazionali rossoblù - Oggi il rientro di Lucumí a Casteldebole. Prima gioia azzurra per Wisdom Amey in under 19

Scritto da  Nov 23, 2023

Sono di ritorno a Casteldebole, oggi, gli ultimi Nazionali della rosa rossoblù. La lunga pausa fortunatamente non ha restituito giocatori acciaccati o infortunati al Bologna, più di quanto non sia già accaduto a Casteldebole con l’infortunio di Orsolini. Ma che che cosa hanno combinato i giocatori rossoblù impegnati nella seconda settimana della pausa con le rispettive rappresentative Nazionali? I primi a rientrare sono stati Alexis Saelemaekers e Lewis Ferguson che, domenica, hanno giocato la seconda gara di questa sosta. Per il belga, in realtà, il subentro nell’ultima mezz’ora del netto successo con l’Azerbaigian era stata la prima presenza, perché in precedenza non era andato nemmeno in panchina contro la Serbia.

Amey prima gioia azzurra

Il capitano della Primavera rossoblù ha concluso nella giornata di martedì i propri impegni con l’under 19 del CT Bernardo Corradi. La squadra azzurra, che a livello under 19 detiene il titolo europeo, era impegnata nel girone all’italiana che dava l’accesso alla fase élite del torneo. Quattro punti, frutto di una vittoria, un pareggio e una sconfitta per gli Azzurrini che sono arrivati secondi nel proprio girone, alle spalle della Svizzera, e proseguono il loro percorso. Per Amey, alla seconda chiamata con la maglia azzurra dopo aver ricevuto la cittadinanza italiana, tre presenze su tre dal primo minuto e anche il primo gol azzurro nel largo successo sul Liechtenstein.

Under 21 ancora in campo

Martedì è scesa in campo anche la Nazionale under 21 di Carmine Nunziata. Il CT della squadra giovanile azzurra ha scelto entrambi i rossoblù a disposizione per l’undici iniziale, riproponendo contro l’Irlanda, Calafiori terzino sinistro e Fabbian vertice alto del rombo di centrocampo. Poco da segnalare nella partita dei due giocatori del Bologna, se non un’occasione da gol per Fabbian nel secondo tempo. Il match, terminato 2-2 grazie al rocambolesco gol di Gnonto al 95’, ha permesso all’under 21 di rimanere in testa al girone qualificazione.

Qualificazioni a Euro2024, svizzeri tutti in campo

Andando a ritroso negli impegni dei vari nazionali rossoblù, spicca come al solito il triplice impegno dei tre svizzeri del Bologna. Nella sconfitta 1-0 a Bucarest contro la Romania, Ndoye ed Aebischer sono partiti titolari. L’esterno rossoblù ha giocato l’intera gara, mentre Michel al minuto 84 è uscito per far posto proprio all’altro bolognese Remo Freuler.

Nella stessa serata, la Croazia ha battuto l’Armenia, in casa, per 1-0, ma Nikola Moro esattamente come accaduto nella trasferta in Lettonia ha assistito all’intero incontro dalla panchina.

Lunedì, invece, è stato il turno della Danimarca di Victor Kristiansen. Il terzino sinistro danese si è ormai preso la titolarità sulla fascia mancina della sua Nazionale. 90 minuti nella gara persa a domicilio dalla Danimarca contro l’Irlanda del Nord. Poco male il ko, perché i danesi erano comunque già qualificati a Euro2024, manifestazione a cui spera di partecipare anche l’ex esterno di Leicester e Copenhagen.

Solo amichevole per la Polonia

Dopo essersi dovuta accontentare del terzo posto nel girone di qualificazione e conseguentemente del passaggio dai playoff di marzo, la Polonia martedì ha giocato solamente un’amichevole contro la Lettonia. 2-0 il risultato finale. La gara però ha visto Lukasz Skorupski ritrovare la titolarità con la maglia della Nazionale polacca. Il portiere rossoblù ha giocato la prima frazione, lasciando poi spazio all’intervallo a Marcin Bulka, portiere del Nizza.

Colombia ancora vincente

Tornerà per ultimo oggi a Casteldebole per lavorare con la squadra anche Jhon Lucumí. Il colombiano la notte tra martedì e mercoledì, l’ex Genk ha giocato come al solito da titolare nella gara contro il Paraguay. 1-0 per i Cafeteros ad Asunción che, ora, sono terzi nel girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali 2026. Colombiani dietro Argentina e Uruguay e davanti al Brasile in piena crisi di risultati dopo il primo ko interno della sua storia.

Stefano Francesco Utzeri

Laureato in giornalismo all'Università di Parma, sto realizzando il sogno di raccontare lo sport a modo mio. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.