Le Iron Dames davanti a tutti in partenza Le Iron Dames davanti a tutti in partenza twitter World Endurance Championship

WEC | 8 Ore del Bahrain - Vincono le Iron Dames in GT. Terza la Ferrari #50 in LMH. La classifica finale

Scritto da  Nov 04, 2023

Toyota vince la 8 Ore del Bahrain 2023, con una doppietta che ha visto vincitrice la #8 sulla #7. Grazie a questo trionfo, Sebastien Buemi, Brandon Hartley e Ryo Hirakawa si sono laureati campioni del mondo nella categoria Hypercar. Terza la Ferrari #50 di Antonio Fuoco, Miguel Molina e Nicklas Nielsen dopo una bella lotta con la Porsche #38 Jota nelle ultime ore, mentre è giunta sesta la gemella #51. In classe LMP2 vince il Team WRT con la #41, capace di aggiudicarsi così il titolo, mentre il Prema Racing non è andato oltre la quarta e la quinta posizione con la #9 e la #63. Vittoria delle Iron Dames in LMGTE Am, che è riuscita a tenersi dietro l'Aston Martin #777 nell'ultima ora. Le tre ragazze hanno quindi conquistato la prima vittoria nel WEC per un equipaggio interamente femminile. Peccato per la Porsche #60 di Iron Lynx, prima per circa sei ore prima dell'inevitabile ritiro dovuto all'impossibilità di Claudio Schiavoni, pilota Bronze, di scendere in pista. Quarta la Ferrari #54 di AF Corse, quinta la #57 del Kessel Racing. Nona la Ferrari #83 di AF Corse, fuori dalla top ten la #21.

La cronaca

Hypercar

Al via un contatto tra la Cadillac #2 e la Toyota #7 ha messo subito in salita le cose per la Toyota #8 che ha preso il largo, impostando un ritmo di netto dominio. La #8 ha iniziato da lì la sua rimonta durata solamente un'ora e che la ha portata fino alla seconda posizione finale, sorpassando nelle prime due ore di gara le due Ferrari, più lente di mezzo secondo al giro. La Ferrari #51, terza, ha stretto i denti per tutta la durata della corsa, incalzata sia dalla rossa #50 che dalle Porsche, sia con la Jota #38 che con la #6 del team Penske ufficiale. Nelle ultime due ore la Ferrari #51 ha lasciato il passo alla #50 al terzo posto, con Pierguidi che ha ceduto sia alla #38 che alla #6, grazie ad un bel sorpasso di Kevin Estre a un'ora dal termine, mentre le Toyota procedevano ai doppiaggi delle avversarie. Durante l'ultima ora di gara la #50 ha dovuto battagliare contro la Jota #38, riuscendo comunque a conquistare la terza piazza finale con un margine di poco più di un secondo.

LMP2

Nel monomarca LMP2, arrivato all'ultimo appuntamento nel mondiale WEC, il Prema Racing ha cercato con strategie creative di avere ragione delle avversarie, senza tuttavia riuscire a cogliere un risultato di rilievo, nonostante diverso tempo passato tra i primi, soprattutto con la #9. Le due Oreca sono riuscite comunque a classificarsi ai piedi del podio, in quarta e quinta posizione al traguardo.

LMGTE Am

Iron Lynx e Iron Dames si sono comportate bene sin dall'inizio, con la #60 condotta da Alessio Picariello e Matteo Cressoni a lungo in testa fino all'amaro ritiro, reso inevitabile a causa di un malessere del pilota Bronze Claudio Schiavoni, indisposto e quindi impossibilitato a salire sulla Porsche 911 RSR. La Ferrari #83 ha avuto problemi nelle prime ore, con Luìs Perez Companc che ha colpito la Peugeot #93 venendo penalizzato con un Drive Through che ha compromesso tutta la corsa. Mentre la #21 di AF Corse ha dovuto scontare diverse penalità per varie infrazioni al regolamento, la Ferrari #54 ha cercato di rimanere nel gruppo dei primi allungando i suoi stint, non riuscendo ad arrivare oltre la posizione. Negli ultimi venti minuti Michelle Gatting sulla #85 ha dovuto guardarsi da un'arrembante Aston Martin #777 che ha ridotto il gap fino a un secondo e mezzo, senza tuttavia riuscire a sfilare la prima vittoria stagionale all'equipaggio tutto al femminile. Quarta si è classificata la Ferrari #54 di AF Corse, quinta la #57 del Kessel Racing. Nona la Ferrari #83 di AF Corse, fuori dalla top ten la #21, che ha chiuso la classifica dell'ultima gara della storia della categoria LMGTE.

8 Ore di Bahrain, la classifica

 

POS. N. TEAM AUTO CLASSE NOTE
1
8 Toyota Gazoo Racing Toyota GR010 Hybrid Hypercar  
Sébastien Buemi, Brendon Hartley, Ryō Hirakawa
2
7 Toyota Gazoo Racing Toyota GR010 Hybrid Hypercar  
Mike Conway, Kamui Kobayashi, Josè Maria Lòpez
3
50 Ferrari AF Corse Ferrari 499P Hypercar  
Antonio Fuoco, Miguel Molina, Nicklas Nielsen
4
38 Hertz Team Jota Porsche 963 Hypercar  
António Félix da Costa, Will Stevens, Ye Yifei
5
6 Porsche Penske Motorsport Porsche 963 Hypercar  
Kévin Estre, Andrè Lotterer, Laurens Vanthoor
6
51 Ferrari AF Corse Ferrari 499P Hypercar  
James Calado, Antonio Giovinazzi, Alessandro Pier Guidi
7
5 Porsche Penske Motorsport Porsche 963 Hypercar  
Dane Cameron, Michael Christensen, Frédéric Makowiecki
8
94 Peugeot TotalEnergies Peugeot 9X8 Hypercar  
Loïc Duval, Gustavo Menezes, Nico Müller
9
93 Peugeot TotalEnergies Peugeot 9X8 Hypercar  
Paul di Resta, Mikkel Jensen, Jean-Éric Vergne
10
99 Proton Competition Porsche 963 Hypercar  
Gianmaria Bruni, Neel Jani, Harry Tincknell
11
2 Cadillac Racing Cadillac V-Series.R Hypercar  
Earl Bamber, Alex Lynn, Richard Westbrook
12
41 Team WRT Oreca 07 LMP2  
Rui Andrade, Louis Delètraz, Robert Kubica
13
31 Team WRT Oreca 07 LMP2  
Robin Frijns, Sean Gelael, Ferdinand Habsburg
14
28 Jota Oreca 07 LMP2  
Pietro Fittipaldi, David Heinemeier Hansson, Oliver Rasmussen
15
9 Prema Racing Oreca 07 LMP2  
Filip Ugran, Bent Viscaal, Juan Manuel Correa
16
63 Prema Racing Oreca 07 LMP2  
Daniil Kvyat, Doriane Pin, Mirko Bortolotti
17
34 Inter Europol Competition Oreca 07 LMP2  
Albert Costa, Fabio Scherer, Jakub Śmiechowski
18
36 Alpine Elf Team Oreca 07 LMP2  
Julien Canal, Charles Milesi, Matthieu Vaxivière
19
23 United Autosports Oreca 07 LMP2  
Oliver Jarvis, Josh Pierson, Ben Hanley
20
22 United Autosports Oreca 07 LMP2  
Philip Hanson, Frederick Lubin, Filipe Albuquerque
21
35 Alpine Elf Team Oreca 07 LMP2  
Olli Caldwell, André Negrão, Memo Rojas
22
85 Iron Dames Porsche 911 RSR-20 LMGTE Am  
Sarah Bovy, Rahel Frey, Michelle Gatting
23
777 D'Station Racing Aston Martin Vantage AMR LMGTE Am  
Tomonobu Fujii, Liam Talbot, Casper Stevenson
24
98 NorthWest AMR Aston Martin Vantage AMR LMGTE Am  
Ian James, Daniel Mancinelli, Alex Riberas
25
54 AF Corse Ferrari 488 GTE Evo LMGTE Am  
Francesco Castellacci, Thomas Flohr, Davide Rigon
26
57 Kessel Racing Ferrari 488 GTE Evo LMGTE Am  
Scott Huffaker, Esteban Masonn, Daniel Serra
27
77 Dempsey-Proton Racing Porsche 911 RSR-19 LMGTE Am  
Julien Andlauer, Christian Ried, Mikkel O. Pedersen
28
33 Corvette Racing Chevrolet Corvette C8.R LMGTE Am  
Nicky Catsburg, Ben Keating, Nicolás Varrone
29
86 GR Racing Porsche 911 RSR-19 LMGTE Am  
Ben Barker, Riccardo Pera, Michael Wainwright
30
83 Richard Mille AF Corse Ferrari 488 GTE Evo LMGTE Am  
Luis Pérez Companc, Alessio Rovera, Lilou Wadoux
31
56 Project 1 – AO Porsche 911 RSR-19 LMGTE Am  
Matteo Cairoli, P. J. Hyett, Gunnar Jeannette
32
21 AF Corse Ferrari 488 GTE Evo LMGTE Am  
Simon Mann, Kei Cozzolino, Franck Dezoteaux
33
4 Floyd Vanwall Racing Team Vanwall Vandervell 680 Hypercar Rit.
Esteban Guerrieri, Tristan Vautier, Ryan Briscoe
34
25 ORT by TF Aston Martin Vantage AMR LMGTE Am Rit.
Ahmad Al Harthy, Michael Dinan, Charlie Eastwood
35
10 Vector Sport Oreca 07 LMP2 Rit.
Gabriel Aubry, Ryan Cullen, Matthias Kaiser
36
60 Iron Lynx Porsche 911 RSR-19 LMGTE Am Rit.
Matteo Cressoni, Alessio Picariello, Claudio Schiavoni
Ultima modifica il Sabato, 04 Novembre 2023 20:25
Yuri Barbieri

Imolese, cresciuto avendo negli occhi l'orizzonte della Torre dell'Autodromo di Imola e nelle orecchie il rombo dei motori. Pianse per l'emozione varcando per la prima volta i cancelli dell'Autodromo indossando la divisa da ufficiale di gara, attualmente cerca di trasmettere la propria passione per il motorsport scrivendo per 1000 Cuori Motorvalley e collaborando ai contenuti web di Lamborghini Squadra Corse.